Outdoor by Ispo, nuovi orizzonti in vista

Presentato il nuovo corso della fiera Outdoor, dal 2019 a Monaco

Sempre nuovi orizzonti, per stimolare il settore alla ricerca dell'innovazione
Markus Held, presidente EOG (European Outdoor Group) durante la presentazione a Monaco Tre segmenti: Core Outdoor, Outdoor+, X-Industry (a sin. Tobias Groeber, a destra Markus Hefter) Lo schema dei nuovi padiglioni di Outdoor by Ispo Già fissate le date per le prossime tre edizioni Fiera B2B nei padiglioni di Riem, "fuorisalone" B2C in città

Monaco, 27 giugno 2018. Una data storica per l’intera outdoor community: dopo 25 anni OutDoor Show (la fiera dell’European Outdoor Grouplascia Friedrichshafen e approda a Monaco di Baviera, in casa Ispo. Non senza qualche lamentela, rimpianto, mugugno, ascoltato proprio recentemente all’ultima edizione del salone sul lago di Costanza.

Un’ora di presentazione, dinamica, sintetica, concreta è bastata al team Ispo per fugare ogni dubbio, ogni titubanza. La nuova proposta non è un semplice cambio di location, ma un nuovo format che identifica un nuovo modo di “fare fiera”, accogliendo le forti istanze del mercato, le imprescindibili indicazioni dei megatrend in atto e, prime tra tutte, le indicazioni dei consumatori, soprattutto i giovani.

Ever new horizons” è il motto di Outdoor by Ispo. Sintetizza in modo netto la natura di un settore in costante evoluzione, rinnovamento, talvolta rivoluzione. Sempre nuovi orizzonti sono quelli che il pubblico dell’outdoor vuole osservare, conoscere, sperimentare, in un moto perpetuo fatto di passione, voglia di protagonismo, ricerca di sé.

Le ricerche condotte dalla Fiera di Monaco per supportare la proposta del nuovo corso di Outdoor indicano chiaramente nel desiderio di esperienza la primaria aspettativa del nuovo pubblico; non basta conoscere il prodotto, i testimonial, i record… Quello che smuove le coscienze, che cattura ogni attenzione, che induce all’azione è l’anticipazione, il vivere anzitempo l’emozione che verrà, per farla propria e renderla quel motore potente che spinge ad uscire e diventare protagonista della propria avventura.

La tecnologia digitale è lo strumento fondamentale capace di favorire il processo. Un booster formidabile che nell’arco di soli 10 anni, dall’avvento del primo smartphone (iPhone), ha rivoluzionato su scala planetaria il modo di fare business, ma soprattutto ha creato una nuova tipologia di relazioni sociali, superconnesse, nel bene e nel male.

Il mondo dell’outdoor, nelle ultime stagioni, ha dormito sui propri allori, forte di una precedente decade di continua crescita e convinto così di poter vantare una sorta di “innovation immunity“, un vaccino contro la necessità di rinnovarsi, che invece si è dimostrato inesistente.

Consumatore al centro

Outdoor by Ispo intende ripartire dalle reali necessità del pubblico, soprattutto interpretando i bisogni di quello più sfuggente e difficile: i giovani. Una forte attenzione sarà data all’ambiente dove maggiormente si concentra questo basilare segmento del mercato: nelle città del mondo.

Urban Outdoor non è più quindi solo uno slogan, ma una reale esigenza che con forza emerge e si impone. Una sorta di porta d’entrata dell’outdoor così come siamo abituati a conoscerlo, fatto di montagne, natura, elementi. Azione in contesti inusuali per l’outdoor, ma consueti per le communities urbane, sono rese fruibili e condivisibili grazie alla tecnologia; teenagers e millennials hanno così l’opportunità di vivere primi livelli di esperienza che hanno il potere di risvegliare il senso di avventura che giace in ognuno di noi.

Non l’avventura estrema, pericolosa, fatta di esclusiva performance… Bensì la “miaavventura, quella che sogno, immagino, virtualizzo e concretamente realizzo per poi condividerla con la mia comunità. Uno scenario radicalmente differente dallo stereotipo ingiallito dell’andare in natura informati, preparati, regolamentati e, dal punto di vista più giovanile, un po’ annoiati.

Outdoor by Ispo sarà…

  • Declinato in tre segmenti:
    • Core Outdoor: le attività classiche, le aziende del settore, i prodotti, i protagonisti
    • Outdoor+: le attività emergenti, i trend giovanili, le “nuove star”
    • X-Industry: le aziende extra settore che con il proprio potenziale innovativo e dirompente possono contaminare positivamente l’outdoor community
  • Dislocato in tre aree (ingresso Est):
    • prima serie di padiglioni: Core Outdoor
    • seconda serie di padiglioni: Outdoor+
    • terza serie di padiglioni: X-Industry
  • Rinnovato nella dislocazione degli stand nei padiglioni
    • non piùposti fissi” in prima fila, per anzianità e capacità di investimento
    • area attrattiva centrale, corridoi ampi, arredamento aperto
    • concettoinclusivo” per favorire l’esperienza del pubblico
  • Caratterizzato “outdoor”
    • area campeggio adiacente l’ingresso
    • aree “open air” nel corridoio centrale
    • area water sports presso Riemer See (lago artificiale e parco adiacente la fiera)
  • Rivolto al consumatore con gli OutDays, il “fuorisalone”di Monaco
    • eventi, animazioni, presentazioni a tema outdoor in città
    • lungo il fiume Isar
    • nei parchi urbani

Le date dei prossimi 3 anni

  • Outdoor by Ispo 2019: 30 giugno / 3 luglio
  • Outdoor by Ispo 2020: 28 giugno / 1 luglio
  • Outdoor by Ispo 2021: 20 giugno / 23 giugno

 

Postato il Categorie Aziende, Fiere, Le novità del mondo Outdoor


Outdoortest.it è una guida all'acquisto di attrezzatura sportiva per l'outdoor che nasce dall'esperienza di professionisti del mondo dello sport.

Iscriviti alla nostra newsletter


Hai un negozio?

Seguici su

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Note Legali - Privacy Policy

Pin It on Pinterest

Share This