Prowinter 2015: a Bolzano la fiera dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali

Parte il conto alla rovescia per l’avvio della nuova edizione di Prowinter, unica fiera b2b dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali in programma dal 9 all’11 aprile a Bolzano. Come ogni anno, la kermesse darà ampia visibilità a tutte le ultime tendenze del settore facendo il punto sulla stagione appena conclusa e annunciando le novità per quella 2015/2016.

Dall’abbigliamento classico, per i vari sport invernali, a quello da gara fino a quello termico, dalle attrezzature agli accessori, dal materiale dedicato alla sicurezza agli equipaggiamenti da sopravvivenza, passando per tutto quel che è servizio al cliente con focus, in particolare, sul mondo del noleggio e sulle discipline dello scialpinismo e del freeride. Queste, in sintesi, le categorie merceologiche che si snodano attraverso gli oltre 100 espositori che si presenteranno in fiera.

Parole d’ordine? Colore, multifunzionalità, personalizzazione, leggerezza, efficienza, sicurezza. Come recentemente raccolto dal TIS – il centro promotore per l’innovazione, la cooperazione e il trasferimento di tecnologie per il sistema innovazione dell’Alto Adige – nel corso della fiera Ispo di Monaco di fine gennaio, appare evidente come il mondo della montagna sia interessato da un costante fermento orientato alla ricerca di soluzioni sempre più performanti e customer oriented.

Al di là delle novità in termini estetici che, attraverso un uso vivace del colore, caratterizzano fortemente abbigliamento ed attrezzature, si registra un forte impegno delle aziende del settore in termini di innovazione, valore su cui si gioca la vera partita del posizionamento e della distintività.

Grande dinamismo, in particolare, si rileva nel mondo dei tessuti – tra termoregolazione e sostenibilità – dei materiali, in cui leggerezza, flessibilità, resistenza e funzionalità riescono a convivere perfettamente, e di tutto ciò che consente di godersi a pieno l’esperienza in pista e fuori pista. A garantire queste funzioni sono tessuti come ‘Textile intelligence inside’ di Heiq che agevola la termoregolazione del corpo in funzione delle condizioni ambientali, ‘Smarter way to run’ di Sensoria che mediante sensori incorporati nel tessuto registra i dati relativi alla distribuzione della pressione sul piede durante la pratica sportiva.

Chi si affaccia agli sport invernali ha oggi la possibilità di dotarsi di un’ampia gamma di strumenti dedicati all’intrattenimento – basti pensare a tutte le soluzioni “no cables” dedicate all’ascolto della musica -, alla condivisione delle proprie esperienze, al controllo delle reazioni del proprio corpo e alla misurazione delle proprie performance, come ‘The Dash’ di Bragi, che possono addirittura essere amplificate con abbigliamenti in grado di amplificare la contrazione muscolare naturale dell’atleta attraverso impulsi elettrici, come con l’‘Antilope Suit’ sviluppata da Wearable Life Science.

Non solo. L’infinito universo delle app dedicate a questo mondo consente di accedere ad una quantità infinita di informazioni utili allo sciatore, non solo in termini di percorsi, con addirittura la possibilità di localizzazione di altri utenti, ma anche di meteo e sicurezza. ‘Know more – Ski more’ di Fatmap fornisce ad esempio una mappa 3D dettagliata di piste, impianti di risalita ed hotel, informazioni relative al rischio valanghe con un sistema di tracciamento per la localizzazione di altri utenti. Altre App e tecnologie innovative con sensori per il self tracking sono state presentate ad Ispo da Clothing+ e Rooti per quanto riguarda la misurazione della frequenza cardiaca, Fitbit, Samsung, Tom Tom, Garmin, Polar e Sunto per il settore smart watches.

E per chi ancora non si sente pronto ad affrontare la neve, non mancano i simulatori che riproducono esattamente le sensazioni in pista come ‘Ski Simulator’ di Skytech, sensori come ‘Xon Snow-1’ di Cerevo che consentono l’analisi e la valutazione della tecnica di discesa, occhialini digitali ‘Oculus Rift’ con ampio campo visivo e sensori di movimento.

Nel settore della sicurezza e della prevenzione delle valanghe, interessante il nuovo ‘Safety Academy Mountain 3D (SAM)’, sviluppato da Ortovox in collaborazione con l’altoatesino Ulrich Schwingshackl di Riskprotect, che mediante un plastico 3D consente di ottenere informazioni riguardanti la possibile formazione delle valanghe considerando l’irraggiamento solare dei versanti.

All’interno di uno scenario in continua evoluzione come quello degli sport invernali e della sicurezza in pista, Prowinter consolida il proprio ruolo di piattaforma espositiva e di confronto dedicata agli addetti ai lavori, con le ultime novità e i protagonisti del settore.

PROWINTER 2015
Data di svolgimento: dal 9 al 11 aprile 2015
Orari di apertura: giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00
sabato dalle ore 9.00 alle ore 17.00
Ingresso: riservato agli operatori
Costo del biglietto: 15 euro; 8 euro con pre-registrazione online
Informazioni: www.prowinter.it

Postato il Categorie Le novità del mondo Outdoor

Prowinter 2015: a Bolzano la fiera dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali

Fiera Bolzano


Outdoortest.it è una guida all'acquisto di attrezzatura sportiva per l'outdoor che nasce dall'esperienza di professionisti del mondo dello sport.

Iscriviti alla nostra newsletter


Hai un negozio?

Seguici su

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - note legali

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato

Registrazione avvenuta con successo

Pin It on Pinterest

Share This