Prowinter: chi vincerà il secondo premio “Geierschnabel-Award”?

Erich Demetz, Elmar Stimpfl e Giuliana Gurschler sono i nominati per il premio Geierschnabel nell’ambito della seconda edizione dell’evento "Stricker Visions". L’award, dedicato a Erwin Stricker, verrà consegnato per la seconda volta il 17 aprile a un personaggio che si è distinto nell’ambito dello sport invernale in Alto Adige. Il nome “Geierschnabel-Award“ si rifà ad un’invenzione di Erwin Stricker, il cosiddetto Geierschnabel, la punta a becco applicata agli sci da slalom per non inforcare nei pali.

La fiera specializzata Prowinter si aprirà mercoledì 17 aprile alle 18.30
con la seconda edizione del  “Stricker Visions” all’insegna del motto “It’s showtime!” con gli interventi di Georg Spazier e Andy Varallo al centro congressi del Four Points by Sheraton a Bolzano. Georg Spazier è stato il coordinatore del marketing e della comunicazione dei Giochi Olimpici Giovanili di Innsbruck 2012 e riferirà sulla sua esperienza nell’organizzazione di una delle manifestazioni più innovative del mondo della neve. Andy Varallo è vice presidente di Dolomiti Superski e vice direttore della Coppa del mondo Alta Badia: anche lui parlerà dell’organizzazione di grandi eventi.

Uno dei momenti salienti di “Stricker Visions” è la consegna del Geierschnabel-Award da parte della famiglia Stricker a una personalità che si è particolarmente distinta nell'ambito dello sport invernale.

L’unica donna tra i nominati è l’albergatrice della Val Senales Giuliana Gurschler, vedova del visionario Leo Gurschler. Dopo la tragica morte di suo marito nel 1983 ha avuto la forza, l'animo e il coraggio necessari per imboccare un nuovo percorso di vita e di portarlo avanti per se e per i suoi quattro figli. Con grande impegno e instancabile dedizione ha fatto presto nascere dalla vecchia pensione "Alpenfriede" il grazioso "Piccolo Hotel Gurschler" a Masocorto. È riuscita a portare a termine quello che sembrava apparentemente senza speranza: dal 2007 sia il Maso Corto, che la cappella in cui si sposarono anni prima sono tornati nella proprietà della sua famiglia; inoltre alle imprese pionieristiche di suo marito, uno dei padri fondatori del comprensorio sciistico e turistico della Val Senales, è stata dedicata finalmente una statua ai piedi del ghiacciaio.

Tra i candidati per il Geierschnabel 2013 figura anche il gardenese Erich Demetz. Passando da istruttore di sci alla carriera agonistica per poi diventare allenatore dell'associazione provinciale FISI, è il fondatore nel 1965 del Comitato per la Coppa del Mondo FIS in Val Gardena del 1970, presiedendolo negli anni successivi, e ha fondato inoltre il Club 5, l'illustre circuito delle 5 piste che hanno segnato la storia della discesa libera: Demetz è stato uno di quei visionari che hanno fatto dello sci un fenomeno di successo tanto locale quanto internazionale. Il suo lavoro ha dato anche notevole impulso allo sviluppo del turismo e dell'economia in Val Gardena: già nel 1970 è sua l'ideazione e l'introduzione del primo sistema automatico Skipass al mondo per la Val Gardena e la costituzione del comitato di coordinamento sport e turismo della Val Gardena, l’odierno Consorzio Turistico. Demetz ha contribuito in modo decisivo all'affermazione della Val Gardena quale uno dei principali comprensori sciistici a livello mondiale.

Il terzo nominato è l’amministratore delegato della Vist. L’ex sportivo e imprenditore si distingue per la sua inconfondibile propensione al rischio, l'energia apparentemente inesauribile e il suo entusiasmo.  Anche se di recente ha dovuto cedere in toto il settore abbigliamento della VIST lo aveva lanciato e costruito negli anni con intuizioni originali quali applicazioni Swarovski ad impreziosire abbigliamento high-tech e soprattutto il suo marketing ricco di inventiva aveva portato il marchio presto nella top-league della ski-fashion di alta gamma. "skichic" era il suo programma e il suo simbolo: tute da sci dorate per Paris Hilton, l'icona Madame Hirsch per le campagne pubblicitarie e di recente il catalogo con foto di Oliviero Toscani a ritrarre maestri di sci famosi o "autentici", per citare solo alcune delle sue numerose trovate.

Quale delle tre personalità del mondo imprenditoriale altoatesino si porterà a casa il secondo Geierschnabel-Award? Il nome sarà reso pubblico il 17 aprile nell’ambito di Stricker Visions verso le 20:15. Le iscrizioni per l'evento sono ancora aperte onlie.

La giuria del Geierschnabel-Award è composta da un rappresentante delle seguenti realtà locali: il Cluster sports & winterTECH del TIS, Fiera Bolzano, ProNeve, Associazione Esercenti Funiviari dell’Alto Adige e membri della famiglia Stricker.

Membro d’onore della giuria è il vincitore dell’anno scorso Michael Seeber, presidente del Gruppo Leitner. Con il Geierschnabel-Award si mantiene vivo lo spirito di Erwin Stricker – trasformare intuizioni apparentemente folli in innovazione. Erwin Stricker era un atleta spericolato, un imprenditore di successo e il co-fondatore del Cluster sport & winterTECH del TIS innovation park e della fiera specializzata Prowinter. A settembre 2010 Stricker è morto prematuramente all’età di 60 anni in

Postato il Categorie Le novità del mondo Outdoor

Prowinter: chi vincerà il secondo premio “Geierschnabel-Award”?

Fiera Bolzano


Outdoortest.it è una guida all'acquisto di attrezzatura sportiva per l'outdoor che nasce dall'esperienza di professionisti del mondo dello sport.

Iscriviti alla nostra newsletter


Hai un negozio?

Seguici su

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - note legali

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato

Registrazione avvenuta con successo

Pin It on Pinterest

Share This