outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST
La Sportiva Jackal W
La Sportiva Jackal W
La Sportiva Jackal W
La Sportiva Jackal W
La Sportiva Jackal W
La Sportiva Jackal W

La Sportiva Jackal W Calzatura da ultra trail running femminile 2020

Calzatura da ultra trail running femminile, ideata per tutte le donne che ricercano il comfort e l'ammortizzazione su ogni tipologia di terreno

Sintesi

Non c’e distanza che tema, studiata per gli allenamenti e le gare di lunga distanza: Agglomerato di tecnicità. La Sportiva Jackal W mira al pubblico degli ultra trailer puntando molto all’ammortizzazione e alla comodità prolungata.

Valentina Porro, maestra di sci a Bormio

Testato da:

Valentina Porro

il 29/09/2019 a Dolomiti Paganella

98/100

Risultati

Traspirabilità
Stabilità
Precisione
Comfort
Chiusura/regolazioni
Protezione
Grip battistrada
Accesso
Voto totale 98
Dati test
Data inizio : 29/09/2019 Data fine : 17/10/2019
Campo test : sentieri di montagna e boschi
Condizioni neve : poca
Descrizione terreno : battuto e disconnesso
Meteo : variabile Temperatura aria : 0° - 28°
Scopri di più sulle nostre recensioni

Scheda tecnica

Tomaia
: Sandwitch mesh (punta e linguella) + rinforzi in TPU termoadesivo + pannelli lateriali in Nylon mono-bava + collarino in Lycra.
Fodera
Microfibra anti-sfregamento
Sottopiede
Ortholite® Ergonomic
Intersuola
EVA con inserti in poliuretano
Suola
Bi-mescola FriXion® Red con tasselli IBS laterali
Misure
38-47,5
Peso (gr)
300 grammi al mezzo paio 42

Le nostre valutazioni

La Sportiva Jackal W, bella esteticamente, ben equilibrata nelle forme e nelle dimensioni, rokerata in punta e anche leggermente a livello del tallone, è la nuova entrata dell’azienda di Ziano di Fiemme, pensata e studiata per le lunghe distanze (ultra trail, ultra marathon) ben strutturata ma dal peso relativamente contenuto (300g mezzo paio 42).

Con questo modello La Sportiva ha voluto puntare soprattutto a comfort e stabilità prolungata, mettendo su mercato una calzatura in grado di far sentire a “casa” l’ultra runner anche dopo diverse ore di utilizzo.

Blu e azzurra pastello con dei dettagli bianchi che richiamano l’attenzione sulle parti strutturali esterne della fodera, risulta a prima vista una calzatura ben equilibrata nei volumi.

Calzarla è veloce, anche grazie ad un asola posta nella parte alta del tallone; il piede si sente avvolto; la linguella stondata in comfort fit elastica e fasciante, lascia buona libertà di movimento. Molto interessante è l’interno, in simil camoscio, che troviamo nella parte della linguetta e del tallone che suggerisce un effetto anti/slittamento.

Il plantare, è il rinomato Ortholite® Ergonomic, comodo e sottile che suggerisce una discreta traspirabilità; la pianta è stata studiata leggermente più larga nella zona delle dita per garantire comfort anche dopo ore e ore di utilizzo.

Il sistema di allacciatura a passanti incorporati nei pannelli laterali della tomaia, facilita l’adattamento dei volumi durante la corsa consentendo di avere sempre un buon avvolgimento del piede.

La fodera e la tomaia si mescolano assieme con il sandwich mesh, la micro fibra anti sfregamento, i rinforzi in TUP termoadesivo e i pannelli, che insieme, garantiscono struttura, risposta e protezione della calzatura; il sistema di traspirazione nel complesso sembra buono.

In punta troviamo una doppia sezione protettiva che ne attribuisce struttura, durabilità e protezione da urti.

Partendo dal basso, il battistrada è in Bi-mescola FriXion ® Red, (mescola resistente all’usura che assorbe gli impatti) strutturato con tasselli direzionali nella parte centrale posteriore e tasselli IBS laterali che suggeriscono ottimo grip sia in salita che in discesa. L’intersuola EVA con inserti in poliuretano Infinito™ Technology, rock-shield in EVA ad alta densità e strato addizionale cushoning platform interno sono il cuore pulsante della calzatura e ne attribuiscono un ottima e continua ammortizzazione e protezione in corsa.

La flessibilità e le torsioni a secco sono ben calibrate e e si limitano nella zona dell’avampiede, il che ne suggerisce una buona propulsione e risposta.

I primi test si sono svolti nel comprensorio Dolomiti-Paganella dal rifugio Montanara al Croz dell’Altissimo e ritorno, con un dislivello di piu’ o meno 1100 m e uno sviluppo di 12 km in una giornata tipicamente estiva con temperature tra i 18°e i 24° su sentieri di montagna da poco a molto disconnessi, sia su tratti ripidi che pianeggianti.

Sicuramente questo primo test anche se non ha valorizzato l’aspetto endurance della calzatura, ne ha messo in luce una comodità sconcertante fin dal primo passo. il piede è rimasto fermo e ben posizionato all’interno della struttura, non ho avuto sfregamenti ne punti di compressione, la sensazione è stata sempre quella di avvolgimento e protezione. Il tallone è rimasto fermo, non mi si sono create vesciche e le dita hanno avuto il giusto compromesso di movimento.

La linguetta stondata è un dettaglio molto azzeccato, in quanto non è andata a creare alcuna sollecitazione a livello del collo del piede e mi ha permesso una libertà di movimenti molto ampia.

Il sistema di allacciatura con lacci vuoti è una garanzia in termini di durata e personalizzazione, senza contare il fatto che avendo un minimo di allungamento non costringe il piede dentro la calzatura.

Sia in salita che in discesa su fondo terroso o roccioso, su ghiaia grossa, e su rocce bagnate mi sono sempre sentita protetta, e ho sempre avuto un ottima sensibilità, mai eccessiva che mi ha permesso di essere precisa e cosciente nei movimenti.

In discesa il sistema di ammortizzazione di suola e intersuola ha funzionato molto bene, anche con salti di roccia, o passaggi azzardati gli atterraggi non sono mai stato troppo violenti, anzi! Ho avuto sempre delle buone sensazioni.

Il supporto dell’arco plantare è buono e durante le nostre uscite non abbiamo mai avvertito cedimenti o fastidio. La rullata viene facile, e la risposta in salita/piano è davvero notevole e le trazioni laterali sono minime. Penso che ogni calzatura dia impressioni differenti ad ognuno di noi ed è per questo che sono molto contenta di poter dire che io personalmente quando sono tornata a casa non avevo voglia di toglierle!

 

Destinazione e consigli d'uso

La Sportiva Jackal W è la calzatura femminile per il trail running di lunghe distanze. Comoda e avvolgente mette a proprio agio chiunque, anche dopo svariate ore di utilizzo.

Mi sento di consigliare questa calzatura a tutte le atlete che praticano la disciplina, ma anche a tutte coloro che desiderano avere al proprio piede una calzatura comoda e affidabile per affrontare delle corse più corte o semplicemente delle camminate. Alle neofite della disciplina, che prediligono calzature più “easy”, consigliamo di optare per modelli leggermente più pesanti in termini di grammi ma anche più protettive e strutturate pensate appunto per il loro livello.

L’ ammortizzazione è ideale per terreni disconnessi e non compromette la sensibilità, è infatti ottima sui passaggi più delicati, dove essere precise è molto importante.

Per quanto riguarda la pulizia e la manutenzione ho trovato comodo lavarle in lavatrice, togliendo le stringhe e il plantare con il programma freddo escludendo la centrifiga, senza prodotti specifici, ma volendo sono disponibili sul mercato prodotti studiati per il lavaggio di indumenti ed attrezzatura sportiva.

 

LEGGI TUTTO
Marca La Sportiva
Modello: Jackal W
Attività: ultra trail running
Utilizzatore:

Esperto

 

Agonista

 

Intermedio

 

In evoluzione

 
Anno: 2020
Prezzo: 159 €

Dice l'azienda

La Sportiva Jackal W è la calzatura da mountain running dedicata alla corsa off-road femminile su distanze ultra ed allenamenti prolungati su medie distanze grazie all’eccezionale ammortizzazione garantita dall’innovativa tecnologia ad alto ritorno di energia Infinitoo™. Ogni dettaglio, dalla tomaia alla suola, è studiato per favorire il comfort del piede su lunghe distanze: fit confortevole e calzata ampia pensata per utilizzo nelle ultra-marathons, linguetta elastica comfort fit avvolgente e morbida per massima libertà di movimento, costruzione a soffietto interno protezione contro sassi o fango.

L’allacciatura vede i passanti incorporati direttamene nei pannelli laterali della tomaia: soluzione che facilita l’adattamento dei volumi durante le corse di lunga distanza in cui il piede tende all’ingrossamento. Il Net-Mesh laterale favorisce la ventilazione ed il comfort climatico. Il cuore di Jackal sta però nell’innovativo pacchetto suola/intersuola in EVA con cuscinetti interni ammortizzanti in poliuretano ad alto ritorno di energia Infinitoo™ Technology. L’elemento frontale aumenta l’ammortizzazione, l’inserto posteriore contribuisce alla stabilizzazione della corsa. L’intersuola integra inoltre un inserto Rock-Shield in EVA ad alta densità per una corsa più stabile ed effetto rock-guard. Il battistrada è in mescola Frixion Red con tasselli a spessore differenziato Impact Brake System e FLEX grooves longitudinali che favoriscono la piega della suola lungo le linee di piega. Il puntalino termo-sagomato leggero ed anti-urto contribuisce leggerezza e protezione mentre la suola bimescola FriXion Red per massimo grip e durata. Un concentrato di tecnologia ispirato da chi corre alla ricerca del proprio limite e alla ricerca di se stesso. Jackal W: find your ultra.

Testato a:
Dolomiti Paganella

Scopri di più

Prodotti Correlati

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Made by

Pin It on Pinterest