outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Red Bull X-Alps: si conclude oggi l’adventure race più dura delle Alpi

1,138 km da Salisburgo a Monaco

Giunge al termine oggi alle 12.00 la nona edizione della Red Bull X-Alps, una delle adventure race più difficili e impegnative che possiate immaginare, dove il solo arrivare è una vittoria.

Si tratta di percorrere 1,138 km da Salisburgo a Monaco toccando 13 turnpoint in sei diverse nazioni, nel minor tempo possibile, utilizzando solo il parapendio e i piedi.

Una gara in cui le abilità tecniche e la resistenza fisica giocano un ruolo fondamentale, unite ad una buona dose di pianificazione e fortuna.

32 sono gli atleti che si sono presentati alla griglia di partenza, da 20 nazioni differenti e solo 10 quelli che sono riusciti a completare la gara nel tempo limite.

Ogni atleta deve tassativamente portare la propria attrezzatura sulle spalle, ma può servirsi di un team di assistenza durante il percorso. Le giornate sono lunghe, partenza alle 5.00 di mattina e stop tassativo alle 22.30, salvo nei casi l’atleta decida di “giocare il nightpass”, un bonus che gli permette di camminare anche durante la notte.

ph. Sebastian Marko

 

Quest’anno, per la sesta volta consecutiva “The Eagle” Chrigel Maurer ha vinto la Red Bull X-Alps, tagliando il traguardo alle 14.30 del 26 giugno in 9 giorni 3 ore e 6 minuti. Con un’ incredibile performance a Titlis, il turnpoint più alto di tutta la gara, in cui è riuscito ad atterrare in alto e ripartire in tempo per non prendere il temporale che si è abbattuto sui suoi inseguitori che hanno dovuto fermarsi, lasciandogli un vantaggio di quasi 100km.

Secondo, è arrivato il francese Maxime Pinot, alla sua prima edizione e già con una medaglia al collo, ha dichiarato “Sono molto felice di essere qui oggi, e molto orgoglioso del mio team. La gara è astata ancora più difficile di quanto credessi. Sono stanco, ma senza dolori”.

ph. Honza Zak

La lotta per il terzo posto è stata agguerrita fino all’ultimo, quando Benoit Outters (Francia) e Paul Gruschlbauer (Austria) hanno deciso di passare assieme il traguardo pareggiando il terzo posto. Un bellissimo esempio di sport che ha coronato la prima sessione di arrivi.

Il gruppo di inseguitori ha raggiunto durante la notte l’ultimo Turnpoint, il 13, la maggior parte utilizzando il night pass, tra loro Manuel Nübel (Germania), Simon Oberrauner (Austria), Gaspard Petiot (Francia), Patrick Von Känel (Svizzera) e l’italiano Aaron Durogati.

Alle 18.00 di oggi gli atleti faranno il significativo volo sul mare con atterraggio su una piccola piattaforma per celebrare il loro arrivo a Monaco ed il coronamento di questo lunghissimo viaggio tra le alpi in volo e a piedi. Questo è Red Bull X-Alps.

ph. Harald Tauderer
AZIENDE

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!