outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Come scegliere il sacco a pelo giusto?

I consigli di Hervè Locatelli responsabile commerciale di Millet Mountain Group

Avete mai provato ad acquistare un sacco a pelo? Se la risposta è si, bene, allora sapete già che di fronte a quel gigantesco scaffale con prezzi talvolta esorbitanti c’è una vastità di scelta che solo un bravo e competente commesso saprà tirarvi fuori dai guai! 

Ma come scegliere il sacco a pelo giusto? Abbiamo avuto la possibilità di fare due chiacchiere con Hervé Locatelli, responsabile commerciale di Millet Mountain Group per Italia e Spagna, per ciò che riguarda Lafuma, azienda che fa parte del gruppo francese, che produce abbigliamento ed accessori con uno spirito semplice ed accessibile che supporta gli “slow traveller” per la pratica degli sport outdoor in tutto il mondo.

Lafuma concentra il proprio impegno nella produzione di sacchi a pelo per il trekking ed il campeggio, con range di temperatura che vanno dagli 0° ai 10°C. Novità assoluta, che sarà in vendita da questa primavera, è il sacco a pelo Lafuma DownLeaf, il primo completamente riciclato.

 

Ma torniamo a noi, Hervè, potresti dirci con che criteri posso scegliere il sacco a pelo giusto?

“Per scegliere il sacco a pelo giusto devo avere bene in mente la finalità con cui lo andrò ad utilizzare. Se per il trekking o per il campeggio o più semplicemente per andare a dormire a casa di amici. Per tutte queste categorie è importante capire se dormirò all’aperto, in tenda, in casa, per poter poi valutare il giusto range di temperatura e le dimensioni. Oltre a questo sarà importante capire quante notti starò via”.

 

Che cosa è il range di temperatura?

“Il range di temperatura indica a quale temperatura è consigliato utilizzare il sacco a pelo, ad esempio Lafuma ha 3 range di temperature da 0° a 5°, da 5° a 10° e oltre i 10°. L’ideale è avere un sacco a pelo con la giusta dose di protezione, ad esempio se devo dormire a 7°, e utilizzo un sacco a pelo per temperature più fredde, rischio di dovermi portare dietro un prodotto più voluminoso e pesante di quanto in realtà mi serve”.

 

A proposito di peso, che cosa influisce sul peso del sacco a pelo?

“Questo varia in base alla quantità di imbottitura, quindi solitamente più il range di temperatura è basso più il sacco a pelo sarà pesante; Ma anche in base al materiale con cui è costruito. Se vado a fare un trekking autogestito il peso sarà un elemento importantissimo nella scelta del mio sacco a pelo, perché se me lo devo portare in spalla per tutto il percorso, riuscire a limare qualche etto sarà molto apprezzato dalle nostre spalle ed anche dalle nostre gambe.

Anche la compattabilità è un elemento importante, più è piccolo e più facilmente riuscirò a farlo stare nello zaino. Solitamente i sacchi a pelo in piuma sono più facilmente compattabili. Se vogliamo metterlo via, basterà piegarlo e arrotolarlo, occuperà meno spazio all’interno del suo sacchetto”.

 

Sintetico o piuma, quale materiale scegliere?

“Questi due materiali hanno impatti ambientali e performance diverse in termini di calore. Le soluzioni sintetiche asciugano più rapidamente e sono più leggere, queste imbottiture possono essere riciclate.

La piuma ha generalmente un grado di termicità migliore, cioè mantiene meglio il calore del corpo, grazie alla sua naturale struttura voluminosa; Il contro è che la piuma è un prodotto di origine animale e non sempre deriva da filiere controllate, anche se con il nostro nuovo sacco a pelo Lafuma DownLeaf siamo riusciti a risolvere in maniera definitiva questo problema.”

ph. Lafuma
ph. Lafuma

 

Lafuma DownLeaf, di che cosa si tratta?

“Lafuma DownLeaf è il primo sacco a pelo completamente riciclato, certificato Low Impact, con un design senza tempo ed attenzione all’utilizzo dei materiali per massimizzare la durabilità del prodotto, per chi ama stare in natura rispettandola.

Fa parte di un progetto molto più ampio, che incarna i valori del programma ambientale di Lafuma, nella produzione di una serie di prodotti low impact, costruiti con materiali a basso impatto ambientale in fabbriche verificate, con condizioni di lavoro conformi agli standard ambientali.

In questo sacco a pelo non viene sacrificata tecnologia o tecnicità, ha tutte le migliori caratteristiche che si possono trovare in circolazione. È ecologico perché è interamente realizzato con piume riciclate ed è privo di PFC. Le piume riciclate fornite dal nostro partner Re:Down sostengono la causa animalista – che è all’ordine del giorno – e rispondono al principio “No all’uso di materie prime animali nuove”. 

(Re:Down è specializzato nel riciclare piuma e piumino in Europa. Il suo team raccoglie prodotti tessili (soprattutto trapunte e cuscini di hotel), li smista, li lava e li sterilizza seguendo una procedura rigorosa. La qualità delle piume viene costantemente controllata, garantendo un prodotto in grado di soddisfare al meglio le vostre esigenze.)

All’interno del nostro sacco a pelo Lafuma DownLeaf si può trovare la miglior qualità di piuma proposta da Re:Down: 80% piumetta e 20% piuma, con un powerfill di 650. Lafuma è uno dei primi marchi ad utilizzarlo all’interno dei sacchi a pelo, ma è già stato utilizzato anche nelle imbottiture di alcune giacche.

Il design a griglia del sacco a pelo si ispira alle nervature delle foglie, un richiamo semplice, ma efficace, al design ecologico del prodotto e alla foglia del logo di Lafuma.

Questo è ciò che offre DownLeaf: un sacco a pelo performante, ecologico e dal prezzo alla portata di tutti, con un design d’impatto. Perfetto per dormire sotto il cielo stellato e ammirare l’alba coccolati dal suo tepore.”

Prezzo consigliato: 229€

Lafuma DownLeaf
Lafuma DownLeaf
AZIENDE

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu – Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest