outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

La Sportiva Python scarpa climbing

Dice l'azienda

La Sportiva Python è la scarpetta sensibile per eccellenza, pensata per il mondo delle competizioni e per utilizzi indoor su pareti artificiali dove è richiesta massima sensibilità. Particolarmente adatta per tallonaggi e agganci di rovescio. Python è una ballerina molto fasciante che adotta una soluzione di chiusura innovativa grazie ad una banda in velcro che blocca la scarpetta al piede in fase di tallonaggio ed evita quindi che la scarpetta si sfili durante gli utilizzi più estremi. La costruzione del tallone è anch’essa innovativa: utilizza una gomma ultra-aderente molto fasciante ed anti-scollaggio con i vantaggi di una costruzione a guscio ma con la sensibilità del tallone a costruzione tradizionale. La gomma ultra-aderente è presente anche frontalmente grazie ad un riporto pensato per gli agganci di punta. La suola è in mescola Vibram Xs Grip 2 per massima aderenza. Python, il nuovo punto di riferimento per le competizioni.

No Edge Concept
Dall'attento studio della morfologia del piede e di come questo viene utilizzato in arrampicata su appoggi che possono essere di forme e di tipologie diverse, nasce la rivoluzionaria filosofia "No-Edge": una tecnica costruttiva che permette l'eliminazione degli spigoli delle suola per un'arrampicata più fluida, precisa ed armoniosa. No-Edge si sviluppa a partire da 3 concetti fondamentali: sensibilità, spinta omogenea, adattabilità.  Vedi infografica >>>

La Python cattura l'occhio immediatamente per la sua forma aggressiva ad arco accentuato che mette in evidenza i due punti di contatto e di azione fondamentali in una scarpa da arrampicata: la punta e il tallone. La suola Vibram XSgrip2 con mescola particolarmente studiata per le necessità della competizione si integra perfettamente con la tomaia dando vita ad un tuttuno tubolare che promette avvolgenza, stabilità, sensibilità e tenuta. Molto interessente la fascia gommata che si incrocia sotto l'arco plantare e va ad avvolgere posteriormente il tendine d'Achille bloccado in pratica la scarpa al tallone per evitare fuoriscite in trazione. La chiusura con fascia in pelle più velcro completa, posizionata esattamente sull'asse in direzione del tallone, completa l'efficacia in tenuta posteriore. La calzata, pur essendo laboriosa come d'abitudine per le scarpe da arrampicata, è facilitata da un soffietto in tessuto elastico anteriore, da un asola anteriore per trazione e da due anelli posteriori. All'interno, volumi contenuti, assenza di spazio superfluo, dita compresse in direzione della punta ma senza fastidiose sensazioni. Il piede nel suo complesso viene automaticamente esteso per indirizzare peso e sforzo in punta. Dopo pochi minuti la Python si avverte come una seconda pelle.

Per la scelta della numerazione, vedi CFS Climbing Fit System >>>  

Testato in Val Gardena. Si ringrazia Alto Adige/Südtirol


Testato da:

Luca Barletta

il 06/10/2011

98/100

Risultati

Comfort
Grip
Precisione
Sensibilità
Voto totale 98
Dati test
Data inizio : 06/10/2011 Data fine : 06/10/2011
Meteo : Soleggiato Temperatura aria : 18°C Luogo : Val Gardena, Città dei Sassi

Scopri di più sulle nostre recensioni

Scheda tecnica

Tomaia
Costruzione tubolare, vitello scamosciato
Fodera interna
Assente
Particolarità
Calzata: Medio/Larga
Suola
Vibram XS-Grip2 3,5 mm
Intersuola
LaSpoFlex 0,8 mm solo anteriormente
Allacciatura
Banda in tessuto+velcro per rapido bloccaggio
Peso (gr)
400
Colori disponibili
Arancio/nero
Taglie
32 - 46 comprese mezze misure

Le nostre valutazioni

La Sportiva Python è una scarpa ad alte prestazioni, molto spinta; se la calzi due numeri in meno, come si usa fare in competizione, è un po' dolorosa ma è talmente efficace da far dimenticare ogni discomfort. Se invece la numerazione è quella giusta, la Python si dimostra anche comoda, con volumi contenuti ma affini alla forma del piede. Grip eccezionale, stabilità e tenuta della scarpa ai massimi livelli. Ottima la punta senza spigoli e il tallone sagomato, quasi "prensile".

Destinazione e consigli d'uso

Consigliamo La Sportiva Python agli arrampicatori esperti, agonisti, e in ogni caso dediti ad azioni di alto livello. Per costoro un piccolo deficit di comodità sarà più che accettabile in cambio di una tenuta e sensibilità superiori. Non indicata invece per chi inizia, per chi pratica saltuariamente e, di conseguenza, necessita di uno strumento meno esasperato. Per chi non può farne a meno, vada per un numero in meno della propria taglia, per tutti gli altri fare riferimento a CFS Climbing Fit System >>>
 

LEGGI TUTTO
Marca La Sportiva
Modello: Python
Attività: Climbing, indoor, pareti artificiali
Utilizzatore:

Sportivo

 
Anno: 2012
Prezzo: 110 €

Dice l'azienda

La Sportiva Python è la scarpetta sensibile per eccellenza, pensata per il mondo delle competizioni e per utilizzi indoor su pareti artificiali dove è richiesta massima sensibilità. Particolarmente adatta per tallonaggi e agganci di rovescio. Python è una ballerina molto fasciante che adotta una soluzione di chiusura innovativa grazie ad una banda in velcro che blocca la scarpetta al piede in fase di tallonaggio ed evita quindi che la scarpetta si sfili durante gli utilizzi più estremi. La costruzione del tallone è anch’essa innovativa: utilizza una gomma ultra-aderente molto fasciante ed anti-scollaggio con i vantaggi di una costruzione a guscio ma con la sensibilità del tallone a costruzione tradizionale. La gomma ultra-aderente è presente anche frontalmente grazie ad un riporto pensato per gli agganci di punta. La suola è in mescola Vibram Xs Grip 2 per massima aderenza. Python, il nuovo punto di riferimento per le competizioni.

No Edge Concept
Dall'attento studio della morfologia del piede e di come questo viene utilizzato in arrampicata su appoggi che possono essere di forme e di tipologie diverse, nasce la rivoluzionaria filosofia "No-Edge": una tecnica costruttiva che permette l'eliminazione degli spigoli delle suola per un'arrampicata più fluida, precisa ed armoniosa. No-Edge si sviluppa a partire da 3 concetti fondamentali: sensibilità, spinta omogenea, adattabilità.  Vedi infografica >>>

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest