GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
TOF Fiere di Parma
OUTDOORTEST

Davide Ferrigno

Nato e cresciuto in Puglia, a Putignano, a 18 anni è a Pavia per frequentare la facoltà di ingegneria dove si laurea nel 2004. Oggi vive a Finale Ligure, capitale dell'outdoor, per soddisfare il proprio desiderio di natura e sport a due ruote.



TORNA AGLI ARTICOLI

Davide Ferrigno

Sono nato e cresciuto in Puglia, a Putignano, città del Carnevale e il giorno in cui ho scoperto che quella bici con un cambio a 21 rapporti, parcheggiata in garage era destinata proprio a me ho vissuto un’emozione incredibile.

Era una mountain bike e all’epoca, da quelle parti non se ne vedevano tante in giro. Se ne parlava: si diceva che era un trend proveniente dagli Stati Uniti e io, fino a quel momento, ne avevo vista qualcuna sui sentieri in Alto Adige, dove la mia famiglia mi portava in vacanza “in montagna.

Era il 1991 e io avevo 11 anni. Nonostante il territorio pugliese non fosse caratterizzato da grandi dislivelli, per me quella bici ha significato conoscere la libertà e la voglia di esplorare. Ero un tennista e un amante del mare. Praticavo windsurf, prima ancora dell’avvento del kyte…

A 18 anni mi sono trasferito a Pavia, da solo, per frequentare la facoltà di ingegneria dove mi sono laureato nel 2004. Negli anni di università la bici è stata per me, purtroppo, solo un mezzo di trasporto e la passione per lo sport e per l’outdoor è rimasta nascosta fino al momento in cui il richiamo da parte di quel mondo si è fatto sentire in modo deciso.

Nell’arco di dieci anni la bicicletta, e in particolare la mountain bike, aveva subito un’evoluzione tecnologica incredibile: freni a disco, sospensioni, materiali nuovi e geometrie rivoluzionarie.
Mi è sembrato tutto nuovo ed estremamente interessante, così tanto da decidere di farne una filosofia di vita e di cominciare a scrivere su alcune riviste del settore per diffonderne la cultura e la passione, in un Paese spesso troppo attaccato alla figura del ciclista inteso in senso classico.

Test di bici, componenti e accessori, interviste ed eventi sono stati l’oggetto dei miei articoli.
Oggi sogno di viaggiare in bici con la mia compagna di vita e di partecipare ad eventi “epici” che generalmente si svolgono in luoghi e scenari pazzeschi e non posso negare che attaccare un numero al manubrio della mia bike generi in me sempre una forte emozione.

La voglia di stare a contatto con la natura mi ha portato a trasferirmi nell’entroterra di Finale Ligure, capitale dell’outdoor e ritrovo di appassionati, come me, di sentieri, di boschi e di mare.

I prodotti testati

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest