outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
Mystery Client header
OUTDOORTEST

TORNA AL MAGAZINE

Come si sceglie la misura degli scarponi da sci?

I consigli di Nordica per scegliere il numero giusto degli scarponi da sci

Alice Dell'Omo Scritto il
da Alice Dell'Omo

Ci sono molti fattori che influenzano la scelta dello scarpone da sci, come la lunghezza e la forma del piede (volume e larghezza), livello di abilità, gusti personali, rigidità. Questi elementi sono importanti per garantire allo sciatore non solo il giusto comfort ma anche performance adeguate e sicurezza.

Per capire come si sceglie la misura degli scarponi da sci giusta per le varie esigenze abbiamo intervistato Matteo Viotto, Communication Specialist Italia dello storico brand Nordica.

Qual è il numero giusto degli scarponi da sci?

“Non c’è un numero giusto; non nell’accezione che diamo comunemente al numero di scarpe, perlopiù nella scala europea. Il valore di riferimento degli scarponi è basato sulla scala Mondopoint (centimetri di lunghezza del piede, che ha comunque una conversione nelle differenti scale taglie) e ogni considerazione sulla taglia dello scarpone dovrebbe partire dalla misurazione dei piedi (lunghezza e larghezza di entrambi) effettuata in posizione eretta, segnandone la sagoma su un foglio e tenendo poi il piede più lungo come riferimento”.

Crediti: Simon Rainer per Nordica

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

“Questi parametri hanno una conseguenza sulla prestazione dello scarpone, e quindi sulla sciata. Maggiore è la larghezza della pianta, più sarà, indicativamente, il livello di comfort nella calzata (e si può anche arrotondare per difetto la taglia scelta, dipendentemente dalla forma e larghezza del piede). Un flex più elevato è indicativo di maggiore rigidità e reattività, ma minore fluidità nella flessione rispetto a indici inferiori; uno sciatore più potente e pesante potrà gestire meglio un flex alto”.

Crediti: Simon Rainer per Nordica

Trucchi e consigli per capire se stiamo provando lo scarpone giusto per noi

“Conoscere e parametrare in modo sincero il proprio livello e stile di sciata, e capire quali sono i propri desideri in termini di comfort e prestazioni. Al momento della prova a secco, tenerlo calzato a lungo regolandone la chiusura corretta, per notare punti di pressione e eventuali dolori o indolenzimenti. Informarsi correttamente sulle specifiche del modello, anche per comprendere le possibilità di personalizzazione e bootfitting. Quando possibile, una prova sulla neve completa la valutazione”.

Crediti: Simon Rainer per Nordica

Come regolarsi con gli acquisti on line?

“Nello stesso modo: accurata misurazione dei piedi per la conoscenza del valore Mondopoint adeguato, scelta conseguente della taglia, prova a secco meticolosa. La possibilità di reso è, in ogni caso, un fattore necessario”.

Crediti: Simon Rainer per Nordica

AZIENDE

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest