outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

PHELPS AQUASKIN 2.0 MUTA Uomo 2021

Muta in neoprene che garantisce un alto rendimento con la massima comodità

Sintesi

La muta Phelps Aquaskin 2.0 è una muta da triathlon ultraleggera e resistente progettata con tecnologie innovative che offrono la massima protezione.


Testato da:

Gabrio Borgo

il 16/09/2020 a Livigno

95/100

Risultati

Chiusura
Comfort
Indossaggio
Libertà movimenti
Materiali
Peso
Termicità
Voto totale 95
Dati test
Data inizio : 16/09/2020
Campo test :

lago e mare


Meteo :

soleggiato

Temperatura aria :

+ 15


Scopri di più sulle nostre recensioni

Scheda tecnica

Materiali

Neoprene Glide Skin

Sistema di chiusura

Doppia chiusura collo con guarnizione Aqua Grip

Protezione UV

UVA/UVB 100%

Cerniere/Zip

Cerniera posteriore Lunga e facilmente estraibile

Particolarità

Pannelli speciali sotto le braccia e sul cavallo per ostacolare l'abrasione

Sistema impermeabilizzazione

Idrorepellenza e asciugatura rapida

Tecnologie

Tecnologia Thermo-Guard



Le nostre valutazioni

Ho testato la Phelps Aquaskin 2.0 in diversi ambienti, sia sul lago di Livigno quando le temperature erano ancora confortevoli, sia in mare durante il repentino passaggio tra l’estate e l’autunno, quando l’acqua si è raffreddata in pochissimo tempo anche a causa delle numerose piogge.

La muta viene venduta senza una rete di trasporto; proprio perché è una muta adatta a chi vuole intraprendere per la prima volta il triathlon o il nuoto in acque libere, ritengo giusto che, se si debba risparmiare qualcosa lo si faccia nel packaging piuttosto che sulla tecnologia dei materiali, a mio avviso la mancanza di una rete di trasporto e un guanto per indossarla non influisce sulla qualità di questa muta.

Appena liberata dal suo imballo ho potuto apprezzare la morbidezza, l'elasticità  e la superficie liscia del neoprene made Yamamoto 38 spesso 1.5 mm. Non trovo alcuna difficoltà nel indossarla, perché agevolato dall' elasticità degli inserti in nylon presenti sotto il braccio. Consiglio di far entrare un po' di acqua all’interno per fare aderire perfettamente sulle gambe, schiena e braccia la muta. Io sono alto 1.67 per 64 Kg e la taglia S mi veste perfetta e questo mi conferma che la tabella di riferimento sul sito risulta affidabile.  La lunghezza del cordino della cerniera posteriore permette la chiusura autonomamente . Manca un velcro alla base della cerniera per poterla fissare durante l’attività. Un volta chiusa la cerniera la sensazione è quella di una seconda pelle confortevole, protettiva e termica che grazie alla tecnologia Thermo Guard mi riscalda immediatamente il corpo e mi protegge dai raggi UV.

Fin dal primo tuffo noto che i polsini rimangono in posizione grazie al materiale in silicone che li avvolge all’interno. La sensazione di fluidità in acqua è piacevole, bracciata dopo bracciata cerco di scoprire quelle che sono le caratteristiche principali di questa muta; sicuramente gli inserti sotto le braccia e sul cavallo aumentano notevolmente la libertà di movimento evitando fastidiosi sfregamenti, le cuciture sembrano non esserci, infatti rispetto al modello precedente, l' assemblaggio avviene con colla all’esterno e punto invisibile all’interno; i punti di incrocio presentano un bollino di tessuto come ulteriore rinforzo. Anche in movimento la muta sembra modellarsi sul mio corpo e risulta comoda elastica e calda.

Nonostante ci siano alcune differenze tra il nuotare nell’acqua dolce del lago e in mare la muta garantisce comunque un buon aiuto al galleggiamento e non ho avvertito freddo o affaticamenti particolari nemmeno dopo un’ora buona di nuoto in acque libere.

Tolta la Muta ho verificato i tempi di asciugatura. Stesa la muta correttamente al suolo, dopo circa 20-25 minuti l’ho trovata quasi completamente asciutta, raccomando di non stenderla mai al sole diretto ma sempre in ambienti ombreggiati per un corretto mantenimento. Posso quindi affermare che la Aquaskin 2.0 non è veloce solamente in acqua ma anche nell’asciugatura post attività.

Destinazione e consigli d'uso

 

Aquaskin 2.0 è un'ottima muta da allenamento e competizione ad un prezzo interessante. Ben progettata, con materiali eccellenti e un design accattivante. Ho intenzione di usarla durante qualsiasi altra avventura in acqua con un range di circa 10-15 gradi così come per l'allenamento estivo in piscina e in acque libere, dove le cuciture sigillate e il neoprene da 1,5 mm, renderanno le mie uscite confortevoli. Un ottimo rapporto qualità prezzo, strizza l’occhio all’atleta che senza rinunciare alle prestazioni cerca una muta pratica e confortevole.

LEGGI TUTTO
Modello:

AQUASKIN 2.0

Attività:

Triathlon, nuoto, freediving,

Utilizzatore:

Tutti

 
Anno: 2021
Prezzo: 259 €

Dice l'azienda

La muta in neoprene Michael Phelps Aquaskin è stata disegnata per mantenere la temperatura del corpo in modo costante. La muta termica Aquaskin è fabbricata in neoprene di 1mm di spessore, che aumenta la capacità di galleggiamento, velocità e libertà di movimento in acqua. La tecnologia Thermo-Guard garantisce una ritenzione termica necessaria, così come la massima flessibilità e libertà di movimento sulle spalle, gambe e petto.

Testato a:
Livigno

Scopri di più

Prodotti Correlati

Potrebbero interessarti anche

Quando lo swimrun incontra la solidarietà

%%date%% | %%primary_category%% %%excerpt%% %%tag%% % IL 2 ottobre alle 8.00 del mattino dalla Spiaggia di "Madai" di Lonato del Garda (Brescia) Paolo Chiarino, il nuotatore dei ghiacci, e Vincenzo Catalano, ironmen di fama mondiale, partiranno per percorrere 130 km di corsa e 30 km a nuoto in 60 ore, nuotando con la muta e le scarpe da running senza zone di cambio; impresa mai tentata prima. L'arrivo è previsto il 4 ottobre in giornata, nella spiaggia di "Madai". Lo scopo benefico di questa iniziativa sportiva è quello di aiutare, tramite una raccolta fondi, l'Associazione Bambino Empatico (ABE);

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest