outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Torna Prowinter, la manifestazione dedicata al mondo del rent

A Fiera Bolzano dal 9 all’11 aprile, con Prowinter Lab e Ski Rental Summit


Prowinter 2018. Tema cardine della manifestazione sarà, come sempre, il noleggio, ph Marco Parisi Prowinter 2018. Il noleggio ski come player di qualità dell'economia invernale, ph Marco Parisi Prowinter 2018. L’evento fieristico offre tre giorni di incontri, occasioni di scambio e soprattutto una cornice di festa per chiudere in bellezza la stagione invernale, ph Marco Parisi Prowinter 2018, la manifestazione B2B dedicata al business degli sport di montagna, ph Marco Parisi

La manifestazione B2B dedicata al business degli sport di montagna in programma a Fiera Bolzano dal 9 all’11 aprile, giunge alla diciannovesima edizione: Prowinter porta sotto la lente di ingrandimento lo sviluppo del mondo invernale. Tema cardine della manifestazione sarà, come sempre, il noleggio, con il secondo Ski Rental Summit (che si terrà il 10 aprile) organizzato dall’osservatorio Prowinter Lab a polarizzare l’attenzione degli addetti ai lavori.

«La crescita delle realtà rental in tutta la montagna italiana – commenta Vera Pöhl, Exhibition Manager di Prowinter – ci conferma la bontà della nostra scelta di essere punto di riferimento nazionale per l’analisi e lo sviluppo di questo fenomeno in forte crescita». La strategia precisa della fiera altoatesina rappresenta la chiave del successo della manifestazione: «Il noleggio oggi coinvolge quasi il 60% degli appassionati di sci, un fenomeno che non può quindi essere sottovalutato e che necessita di uno studio attento» conclude Vera Pöhl.

Lo studio a cui la Exhibition Manager di Prowinter fa riferimento è la ricerca condotta da Prowinter Lab, l’osservatorio per il noleggio promosso da Fiera Bolzano nel 2017, e che, grazie al coordinamento di Alfredo Tradati, nel 2018, ha dato vita al primo Ski Rental Summit. «Il rental ha preso una direzione ben precisa testimoniata da una crescita esponenziale negli ultimi inverni ed è importante che noleggiatori, produttori, impiantisti e operatori turistici creino dei canali di dialogo sempre più frequenti per dare vita a uno sviluppo di qualità del turismo montano e proprio per questo lo Ski Rental Summit nel 2019 vivrà la sua seconda edizione».

Il tema “rental” ha spostato gli equilibri del mondo montagna e analizzarne la curva di sviluppo è importante per tutti i soggetti che operano in questo scenario. Proprio per questo motivo durante il primo Ski Rental Summit, l’incontro nazionale sulla tematica del noleggio, voluta da Fiera Bolzano, sono emersi numeri e spunti che hanno aperto un dibattito allargato tra tutti i partecipanti all’incontro. Alfredo Tradati ha esposto i dati della ricerca condotta nell’inverno 2017/18 e ha evidenziato come ormai oltre il 50% degli sciatori su territorio italiano usufruisca del servizio di noleggio. «Questo dato è supportato dalla crescita esponenziale del numero di strutture adibite al noleggio – afferma Alfredo – e la realtà territoriale italiana nello scorso inverno presentava 851 soggetti, anche se abbiamo evidenza che il numero sia in netta crescita. Non si torna indietro».

Lo studio di Prowinter Lab, inoltre, specifica che le strutture presenti sono così organizzate: il 43% opera esclusivamente in ottica di noleggio, il 42% affianca al noleggio la vendita di attrezzatura mentre il restante 15% si differenzia per essere un noleggio organizzato da scuole sci o altri operatori.

I dati del noleggio

I numeri di Prowinter Lab permettono di avere un’istantanea espressiva di cosa è oggi l’economia che ruota attorno al business degli sport invernali. Un‘economia che ha trovato nel noleggio un nuovo canale e che ha mosso lo scorso inverno, dati stimati da Prowinter Lab, oltre 100.000 paia di sci. Se si considera che in totale, gli sci venduti in Italia, sono stati 177.000 (dati FESI) risulta ancora più lampante come il rental necessiti di un confronto ad ampio raggio che non consideri solo noleggiatori e fornitori come interlocutori. Infatti, il noleggio è tra i parametri che concorrono nella valutazione di un’esperienza turistica: è quindi necessario creare un sistema condiviso fra tutti i protagonisti coinvolti, compresi impiantisti, operatori turistici, albergatori e addetti ai lavori, per garantire una buona offerta all’utente.

Noleggi virtuosi

Non mancano esempi di realtà che hanno fatto della qualità del servizio il loro punto di forza.

Paolo Fiore è il gestore di Vertigo 2, struttura di noleggio sci di Livigno associato alla grande catena Skiset. Un esempio di successo su come affrontare il tema dello ski rental, anche attraverso sinergie con altri attori della destinazione. Fiore: «La nostra clientela ci tempesta di mail per assicurarsi che gli sci che noleggeranno per la settimana bianca siano di alta qualità». Presso la struttura che fa parte del network Skiset sono disponibili più di 800 prodotti tra sci e snowboard ma non solo: «La nostra zona è perfetta per qualunque sport che si può praticare sulla neve: ecco perché noi noleggiamo anche attrezzatura per lo sci di fondo, sci alpinismo e ciaspole».

Angelo Vallé è un appassionato maestro di sci e gestisce, presso Breuil Cervinia, la struttura Sport Center che fa parte della catena di noleggio Sport2000rent. «La nostra struttura offre il servizio di noleggio dal primo novembre fino al 5 maggio, date soggette, naturalmente, alla presenza o meno della neve». Con una disponibilità di attrezzatura che spazia dallo sci alpino allo sci alpinismo, passando per il telemark, lo snowboard e le ciaspole, per Vallé e il suo Spor Center il noleggio non è tutto: «Il nostro parco attrezzi prevede oltre 400 paia di sci e offriamo diversi servizi: per esempio, quando uno sciatore ci porta i suoi sci di proprietà per la manutenzione noi gli consegniamo un paio di “sci di cortesia” in modo tale da non far perdere al cliente la giornata sulle piste. Organizziamo delle gite di gruppo per discesisti, scialpinisti e anche ciaspolatori: la montagna è un paradiso nella stagione invernale ma un occhio esperto è sempre importante». Nello scorso inverno Sport Center ha servito clienti provenienti da tutta Europa, specialmente turisti scandinavi, inglesi, olandesi e danesi.

Prowinter: noleggio ma non solo

L’appuntamento di Prowinter, però, non sarà solo centrato sulla tematica del noleggio, poiché in fiera si presentano ogni anno più di 200 produttori e distributori per incontrare oltre 6.000 potenziali clienti da tutta Italia. L’evento fieristico offre tre giorni di incontri, occasioni di scambio e soprattutto una cornice di festa per chiudere in bellezza la stagione invernale. Inoltre, tramite lo Startup Village, sarà dedicato ampio spazio alle innovazioni che contraddistingueranno il futuro degli sport invernali e che premieranno imprese provenienti da tutta Europa. Infine, come ogni anno, Prowinter sarà l’occasione per esaminare la stagione sotto il profilo agonistico, accogliendo numerose premiazioni di atleti élite (che disputeranno i Campionati Mondiali nelle loro discipline) così come delle giovani promesse e, naturalmente, dei nuovi maestri di sci.


Potrebbero interessarti anche

Potrebbero interessarti questi prodotti

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!