outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
Mystery Client header
OUTDOORTEST

TORNA AL MAGAZINE

Bambini sugli sci, è giusto imparare con mamma o papà?

I dubbi di un genitore: essere un bravo sciatore è sufficiente per insegnare ai figli a sciare?

Scritto il
da Valentina d'Angella

La bici quando si è bambini, le lezioni in macchina quando arriva il tempo della patente di guida. Da generazioni madri e padri vestono i panni di maestri con i propri figli per insegnare loro a fare quelle cose che una volta imparate non si scordano più. Ma gli sci sono come la bicicletta? È giusto che i bambini imparino a sciare con mamma e papà? È sufficiente saper sciare bene per insegnare al proprio figlio a divertirsi sugli sci?  Lo abbiamo chiesto a Francesca Toti, testatrice di Outdoortest, Maestra di sci e direttore della Scuola italiana sci Full Sky Aprica, con esperienza nella formazione Maestri di sci sulla didattica al bambino.

“È assolutamente consigliato che i bambini imparino a sciare con un professionista. È meglio che un genitore non si improvvisi maestro di sci, anche perché, essendo emotivamente coinvolto, non riesce a vedere quali sono i limiti del suo bambino. Magari inconsciamente, le mamme e i papà vorrebbero avere in casa degli “Alberto Tomba”, ma ci sono dei tempi che vanno rispettati, delle condizioni fisiche e anche delle caratteristiche individuali, e quindi di ogni bambino.

Un maestro di sci ha anche un diverso approccio: un genitore che insegna a sciare al bambino rischia di fare dei danni, e non solo nella tecnica. Il vero pericolo è quello di sortire l’effetto opposto a quello desiderato, cioè allontanare il proprio figlio dallo sci.

Consiglio inoltre ai genitori di scegliere bene il maestro di sci, visto che le Scuole permettono di farlo. La prima impressione può essere molto importante. Le prime volte, soprattutto con i bambini piccoli, l’ora intera di lezione non si finisce, ma non importa, bisogna avere pazienza e l’approccio deve essere graduale. Le prime lezioni meglio che siano individuali, solo in un secondo momento si passerà a quelle collettive, che vanno bene quando i bambini hanno consolidato lo spazzaneve. A quel punto faranno gruppo e si divertiranno con gli altri”.


Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest