outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
Mystery Client header
OUTDOORTEST

TORNA AL MAGAZINE

Viaggi a piedi e cammini: come scegliere le scarpe giuste

Consigli pratici per decidere quali calzature privilegiare per le avventure a piedi

Alice Dell'Omo Scritto il
da Alice Dell'Omo

I cammini o i viaggi a piedi, di più giorni di varia difficoltà, stanno vivendo un momento di grande successo. Sempre più persone scelgono infatti di mettersi alla prova con questo tipo di viaggio, che unisce prestazione fisica ed esplorazione del territorio, una mobilità a passo lento e un turismo sostenibile.

Novembre non è sicuramente il periodo migliore per i trekking di più giorni, ma lo sicuramente è per programmare un cammino per la prossima primavera o estate. Sempre più persone scelgono infatti questo tipo di viaggio per trascorrere le proprie vacanze in modo alternativo.

Tanti sono i fattori da valutare per poter pianificare un cammino a piedi: il percorso, il territorio, l’attrezzatura, il trasporto bagagli… Le scarpe sono uno di quegli elementi che vanno messi al primo posto nella lista delle cose da considerare con attenzione. Con Garmont, azienda leader nella produzione di scarpe da trekking e promotrici di cammini importanti come la Via Francigena in Italia, abbiamo parlato delle calzature più adatte.

Quanto sono importanti le scarpe per viaggi a piedi o cammini?

“Le scarpe sono fondamentali per intraprendere viaggi a piedi o cammini. Non esistono scarpe sbagliate, ma esistono scarpe destinate a diverse esigenze, sta a noi fare una scelta corretta e ragionata. Essendo la base a cui ci affidiamo per percorrere terreni differenti, lunghi o brevi, difficili o semplici, avere la scarpa corretta è di certo un elemento a cui dobbiamo rivolgere molta attenzione. Le scarpe che scegliamo ci devono permettere di affrontare il nostro cammino in completa sicurezza e comodità”.

Le scarpe sono uno di quegli elementi che vanno messi al primo posto nella lista delle cose da considerare con attenzione quando si programmano viaggi a piedi
Intervista a Garmont

Quali fattori bisogna prendere in considerazione prima di acquistare le scarpe giuste?

“Esistono molti fattori da prendere in considerazione, e ciascuno di questi sono da misurare in base al nostro obbiettivo. Tali fattori sono sia esterni che individuali, nel primo caso infatti è necessario avere chiaro in mente la tipologia di percorso che ci accingiamo ad affrontare, il tipo di terreno, la sua durata, la stagione ed il clima e l’eventuale peso che dovremmo supportare; nel secondo caso dobbiamo considerare il nostro personale livello di esperienza e l’anatomia specifica del nostro piede”.

Quali caratteristiche tecniche deve avere la giusta calzatura per un cammino a piedi?

“La risposta più corretta a questa domanda è a sua volta un’altra domanda: che tipologia di cammino o viaggio a piedi si sta per affrontare?

Le caratteristiche tecniche di una scarpa variano molto in base al tipo di utilizzo; se il percorso che si sta per affrontare prevede suoli rocciosi o misti e un ritmo di percorrenza elevato, allora la scarpa che potremmo valutare potrebbe andare verso un modello versatile dal taglio low o mid, leggero, ma allo stesso tempo con un buon livello di ammortizzazione e protezione, dalla calzata confortevole ma ben salda e sicura, con o senza membrana ed un buon livello di traspirabilità. Per esempio per gli amanti dei modelli mid Garmont dedica i modelli Vetta GTX o G-Trail GTX. Se invece il percorso è dinamico e vario, piuttosto lungo e dal ritmo intenso sarà necessaria una scarpa leggera, veloce, con un ottimo livello di aderenza e che garantisca sensibilità e comfort al piede; in questo caso la famiglia 9.81 è la risposta ideale”.

Che tipologia di cammino si sta per affrontare? è la domanda da porsi quando si vuole scegliere la giusta scarpe per viaggi a piedi. Crediti: Andrej Ondrejovic for Garmont International

Meglio preferire un paio di scarpe super comode o super tecniche?

Meglio valutare le scarpe giuste in base all’anatomia del tuo piede e al tipo di cammino che intendi affrontare.

Possono esistere calzature molto comode, adatte per lo più ad un tipo di cammino semplice, che richiede poco impegno o prevede terreni misti di medio-bassa quota. Generalmente queste scarpe non possiedono requisiti tecnici troppo specifici, se non un buon livello di aderenza, ammortizzazione e leggerezza, pertanto sono da considerarsi valide nel caso in cui la priorità è quella di essere a proprio agio con il piede per molto tempo nell’arco della giornata o semplicemente anche durante le attività della vita quotidiana.

La questione cambia invece se la scarpa deve rispondere ad un bisogno specifico. In questo caso la comodità è sicuramente un elemento importante, tuttavia la tecnicità assume un grado di importanza maggiore. Questo fa si che nei modelli destinati a scopi specifici il livello di comfort tende a diminuire, compensando però con maggior supporto, protezione, trazione, resistenza e sicurezza. Le scarpe “super tecniche”, così come suggerisce il termine, sono scarpe adatte ad una specifica attività, e quindi dovranno essere valutate in primo luogo per il tipo di prestazione che riescono ad offrire e non necessariamente per il livello di comfort che promettono di garantire”.

Consigliate di utilizzare scarpe già indossate/”vecchie” o vanno bene anche calzature nuove? Perchè?

“Anche se potreste trovarle comode già al momento dell’acquisto e quindi appena indossate, consigliamo comunque di testare le vostre nuove scarpe. Pertanto, provate ad indossarle per qualche giorno, possibilmente su terreni differenti in modo tale che possiate prenderne confidenza, e che queste si possano adattare al vostro piede prima di partire per una giornata di trekking o un lungo cammino”.Meglio scarpe con membrana impermeabile o traspirante? Perchè?

“Meglio valutare questo aspetto in base alla stagione, alle condizioni climatiche previste e al tipo di percorso che volete affrontare.

Un modello molto traspirante e non membranato potrebbe essere l’ideale per i periodi più caldi, senza rischio di piogge o su terreni prevalentemente asciutti e poco umidi. I modelli membranati invece offrono una protezione maggiore nel caso di pioggia, umidità o climi freddi e mantengono il piede al suo interno caldo e riparato. Garmont ha voluto tuttavia cercare di trovare il giusto compromesso tra protezione e traspirabilità attraverso la membrana G-Dry. I modelli Groove, infatti, garantiscono una perfetta impermeabilità e un livello di traspirazione maggiore rispetto alle membrane comunemente impiegate”.

Prima di partire per un viaggio a piedi è bene testare le scarpe. Crediti: Andrej Ondrejovic for Garmont International

Come scegliere la misura giusta: numero abituale o misura maggiore?

“Partiamo dal presupposto che il piede di ognuno di noi è diverso e tipico: pianta larga o magra, dita lunghe o corte, collo del piede alto o basso, caviglia fine e delicata o grossa e robusta… e tanto altro ancora. Aggiungiamo inoltre che ogni marca e modello calzano in modo differente, si comprende bene che dare un consiglio preciso diventa difficoltoso e potrebbe non essere del tutto affidabile.

Quello che possiamo dare come consiglio generale è di provare sempre le calzature con un buon paio di calze da escursionismo; accertarsi di aver allacciato bene la scarpa e provare a fare qualche passo. La prima sensazione che dovrete avere è quella di un piede ben saldo ma non costretto, dovreste essere in grado di muoverlo e fletterlo senza dolori e non battere con le dita dei piedi sulla punta. In merito a questo ultimo dettaglio è consigliato lasciare uno spazio di circa 2 cm tra le dita del piede e la punta della scarpa, questo vi aiuterà a non creare esagerate sollecitazioni al piede durante la fase di discesa dove l’intero peso del corpo verrà proiettato in avanti”.

Le scarpe per i viaggi a piedi vanno provate con cura. Crediti: Andrej Ondrejovic for Garmont International

Consigliate modelli alti o bassi?

“La risposta non è univoca né assoluta. Infatti, bisogna tener conto di più variabili; ossia del tipo di percorso, delle caratteristiche del terreno, del proprio livello di preparazione, di eventuali incidenti o infortuni subiti che possono aver indebolito le caviglie, e infine anche della propria personale preferenza.

In linea generale consigliamo modelli protettivi dal taglio alto o mid per percorsi complessi e sconnessi, in cui si corre il rischio di torsioni o scivolamenti.

Se invece il tracciato prevede un suolo pianeggiante, con terra e ghiaioni ma privo di evidenti pericoli può andare bene anche una scarpa bassa leggera ed agile”.

Meglio portare con sè, durante in viaggio, due paia di scarpe?

“Assolutamente sì. La vostra scarpa da trekking: protettiva, specifica e dalle caratteristiche tecniche necessarie, ed assieme a questa un secondo paio più comodo e versatile per i momenti di relax a fine giornata o per i tratti di percorso meno impegnativi”.

Durante i viaggi a piedi è consigliabile portare con sé due paia di scarpe. Crediti: Martin Benko for Garmont International

Consigli per gli acquisti: ci indirizzate sui modelli Garmont più adatti per un viaggio o un cammino a piedi?

“Il modello 9.81 N.AIR.G Mid GTX® SURROUND® è uno scarponcino ottimo per le camminate rilassate in montagna o per le lunghe percorrenze come la traversata della Via Francigena. Il sui punti forza sono la leggerezza e la flessibilità, il taglio giovane per effetto “sneaker” ma con un livello di protezione maggiore.

Grazie alla tecnologia GORE-TEX® SURROUND® l’umidità ed il calore, attraverso il laminato GORE-TEX®, vengono convogliati verso il basso, da qui, attraverso una griglia di ventilazione vengono convogliati e fatti fuoriuscire attraverso le apposite aperture laterali della suola.

La suola MICHELIN® FREE CROSS presenta inoltre tasselli profondi e aggressivi, che garantiscono una tenuta ottimale e supporto eccellente su terreno misto. Il rivestimento in PU seamless, si fonde con la tomaia in mesh, ed avvolge il piede a 360°, senza stressarlo con rinforzi rigidi o cuciture.

Il modello è disponibile anche nella versione low, più bassa e leggera, sia per uomo che per donna“.

AZIENDE

Potrebbero interessarti anche

Mystery Client 300 600

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest