outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Campiglio Dolomiti: la notte diventa magica

Eventi e iniziative imperdibili per sciare in notturna a Madonna di Campiglio

Sciare in Trentino, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, è un’emozione unica: sono 156 km di piste a disposizione, lungo cui divertirsi, carvare, surfare e tracciare la neve. Dalle classiche piste da sci di Madonna di Campiglio, alle divertenti rosse di Pinzolo, fino alle ultime nere realizzate, come la Dolomitica e la Pancugolo, la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta offre davvero un ampissimo panorama di tracciati.

Ma non solo. Grazie a eventi e iniziative imperdibili sarà possibile godere della neve anche in notturna. Tutti i martedì di febbraio il Canalone Miramonti, la pista mito che ogni anno ospita lo slalom by night della Fis Ski World Cup (prossimo appuntamento in calendario il 22 dicembre 2020), sarà infatti accessibile anche in notturna, dalle 19 alle 21. Inoltre Madonna di Campiglio dialoga con il mondo dello sci alpinismo e dei suoi praticanti mettendo a disposizione, tutti i lunedì e giovedì dalle 18 alle 21, un tracciato dedicato, da affrontare in sicurezza e nel rispetto della disciplina dell’utilizzo delle piste da sci.

Canalone Miramonti in notturna

A Madonna di Campiglio, tutti i martedì di febbraio saranno all’insegna dello sci sotto le stelle. Il Canalone Miramonti, la pista mito che ogni anno ospita lo slalom by night della Fis Ski World Cup (prossimo appuntamento in calendario il 22 dicembre 2020), sarà infatti accessibile anche in notturna, dalle 19 alle 21.

Sono dunque da segnare in agenda le date del 4, 11, 18 e 25 febbraio, quattro serate per godersi una suggestiva sciata su uno dei tracciati più tecnici e affascinanti al mondo: il Canalone Miramonti, per l’occasione illuminato a giorno dai fari installati lungo i suoi lati.

Per una sciata serale alla fine di una giornata di lavoro, da soli o in compagnia, per provare una nuova emozione o per arricchire con un’esperienza affascinante la propria vacanza sugli sci, è un’occasione da cogliere al volo.

Canalone Miramonti, ph G. Podetti
Il canalone Miramonti: la storia

Il Canalone Miramonti, nella sua versione originaria, è stato progettato negli anni Quaranta del secolo scorso da Bruno Detassis, il “Signore del Brenta”, grande alpinista che fu anche direttore della prima scuola di sci di Madonna di Campiglio. Palcoscenico, nel 1967, della prima gara di Coppa del Mondo di sci disputatasi in Italia, il Miramonti ha visto vincere i più grandi campioni di ieri e di oggi: da Zeno Colò a Karl Schranz, da Gustav Thoeni ad Alberto Tomba, da Ingemar Stenmark a Bode Miller, da Henrik Kristoffersen al fortissimo Marcel Hirscher fino a Daniel Yule, vincitore delle ultime due edizioni. Accessibile in seggiovia dal centro della località, parte a 1725 m di altitudine e arriva a 1545 m; 550 sono i metri di lunghezza della pista che ha una pendenza media del 27% e massima del 60%. Dotato di un potente sistema di illuminazione dal 1999 e servito da un moderno impianto di innevamento programmato, il Canalone Miramonti è oggi una delle più prestigiose arene per lo sci sotto le stelle dell’Arco alpino. Gli sciatori possono provare il brivido di una discesa in notturna, quando la pista diventa una sfavillante passerella alla ribalta della notte campigliana, tuffandosi nel cuore della località.

Madonna di Campiglio, ph S. Guetti
Informazioni pratiche

L’iniziativa è dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena in collaborazione con le Funivie Madonna di Campiglio e il Comitato 3Tre. Il ticket d’ingresso è di 10,00 euro (gratuito per i bambini fino a 8 anni non compiuti accompagnati da un adulto pagante) ed è acquistabile presso gli uffici informazione dell’Azienda per il Turismo oppure on line al seguente link: www.campigliodolomiti.it/3trebynight.

Skialp track by night

Per il secondo inverno consecutivo, Madonna di Campiglio dialoga con il mondo dello sci alpinismo e dei suoi praticanti mettendo a disposizione, tutti i lunedì e giovedì dalle 18 alle 21, un tracciato dedicato, da affrontare in sicurezza e nel rispetto della disciplina dell’utilizzo delle piste da sci.

La partenza del percorso “Skialp track by night”, ben evidenziato con apposita segnaletica, si trova a Campiglio in località Fortini (in fondo al parcheggio della telecabina Grostè) mentre l’arrivo è al rifugio Graffer dopo essere passati dal rifugio Boch. Il dislivello è di 620 m, la lunghezza di 6 km e 550 m, il tempo di percorrenza di 2 ore. Vanno naturalmente utilizzati solo il percorso di risalita segnalato e le piste di discesa autorizzate.

La salita segue le piste Poza Vecia, Graffer/Variante Boch fino ai piedi del muro al bivio delle piste sotto la stazione intermedia della cabinovia Grostè e prosegue poi sul tracciato della strada forestale che porta al rifugio Graffer. Nelle tre ore dell’iniziativa, il percorso individuato sarà libero da qualsiasi mezzo e dedicato esclusivamente allo “sci con le pelli”. Allo scoccare delle 21.30 bisognerà però essere rientrati a valle perché riprenderà il normale servizio di lavoro dei mezzi battipista. Inoltre, entrambi i rifugi lungo il tracciato saranno aperti a supporto degli escursionisti serali.

L’iniziativa, dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena in collaborazione con Funivie Madonna di Campiglio, ha debuttato lo scorso 6 gennaio e proseguirà fino al 9 aprile prossimo.

Con questa proposta – commenta il presidente di Azienda per il Turismo Tullio Serafiniprosegue l’attenzione della destinazione nei confronti dello sci alpinismo, uno tra gli sport outdoor invernali più seguiti e sempre più appezzato non solo dagli “addetti ai lavori” e dagli atleti, ma anche dagli ospiti che frequentano la nostra località da molto tempo. Si tratta di una nuova opportunità per gli appassionati “delle pelli” nella logica di garantire nuove occasioni per la pratica di questo sport e, nello stesso tempo, la massima sicurezza possibile e il rispetto delle normative”.

Madonna di Campiglio e lo sci alpinismo

L’ambito turistico Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, inoltre, propone un interessante calendario di eventi sportivi dedicati allo sci alpinismo: da quelli per gli appassionati a quelli agonistici. Il 18 gennaio scorso si è svolta, a Pinzolo-Doss del Sabion, con grande successo di partecipanti e pubblico, la “Tulot Vertical Up” avvincente sfida alla verticalità con i migliori skyrunner e scialpinisti dell’arco alpino. Domenica 8 marzo, sempre per organizzazione dell’Alpin Go Val Rendena come la “Vertical Up”, si terrà la 16ª edizione della gara Fisi di sci alpinismo “Ski Alp Val Rendena – 21° Memorial Massimo Nella” e, in contemporanea, l’“Eroica Ski Alp Val Rendena”, raduno di sci alpinismo con abiti d’epoca aperto a tutti.

Si concluderà infine, dal 2 al 5 aprile, con le finali Ismf della Coppa del Mondo di sci alpinismo.

Maggiori informazioni su www.campigliodolomiti.it/scialpinismo.

LUOGO

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Made by

Pin It on Pinterest