GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Come scelgono i prodotti i consumatori del mondo outdoor?

Indagine a livello europeo a cura di ISPO Monaco e Trefis

OutDoor by ISPO
OutDoor by ISPO

 

OutDoor by ISPO, è la nuova fiera degli sport outdoor che si terrà a monaco dal 30 giugno al 3 luglio. Una fiera che va fuori dagli schemi e si propone, tra i vari obiettivi, quello di interagire con il suo pubblico grazie ad una piattaforma digitale cross-media ricca di contenuti 365 giorni l’anno.

Tra questi, ci siamo imbattuti in un’ interessante indagine svolta da ISPO in collaborazione con la società di ricerca Trefis, per capire come i consumatori del mondo outdoor ponderano le scelte per i propri acquisti.

La riflessione parte parte dal fatto che il settore degli articoli sportivi è in piena espansione: secondo Trefis, le vendite globali di attrezzature sportive saliranno oltre 174 miliardi di dollari nel 2019. 

Ma cosa motiva i consumatori del mondo outdoor a prendere la decisione finale d’ acquisto? 

ISPO lo ha chiesto a 2.783 appassionati di sport in un sondaggio su scala europea, coinvolgendo Germania, Italia, Regno Unito e Francia. La maggior parte dei partecipanti è molto attiva fisicamente e quindi conosce bene l’argomento in questione: il 79% è attivo negli sport due volte a settimana e quasi la metà partecipa anche più di tre volte alla settimana.

Lo studio si concentra sui fattori che ispirano i consumatori del mondo outdoor a comprare nuova attrezzatura. Fa il punto della situazione anche sul segmento in cui i consumatori danno particolare attenzione ai prodotti vincitori di premi, come la nuova attrezzatura influisce sulla motivazione e su quali sono i canali d’ acquisto.

I consumatori del mondo outdoor sono attivi sui social media

ISPO voleva innanzitutto sapere dove e come i consumatori del mondo outdoor ottengono le informazioni su nuovi prodotti e tendenze.

Il 60% degli intervistati utilizza le piattaforme social per informarsi e rimanere aggiornato sui trend di settore. 

Questo significa che i consumatori del mondo outdoor sono più del doppio attivi sui social media che la media dei consumatori normali (fonte: Faktenkontor, 2017). Il 23% si affida a riviste specializzate.

Sono popolari anche altre fonti online, in particolare siti Web (42%), Google (41%) e riviste online (36%). 

Oltre al mondo digitale, il 48% parla con i propri amici degli ultimi sviluppi nella scena sportiva. Le percentuali sono divise anche quando si parla di modalità di acquisto: il 41% ha dichiarato di aver acquistato il suo ultimo prodotto sportivo in un negozio fisico, il 51% online (36% tramite computer e 15% tramite dispositivo mobile).

Le novità motivano il consumatore del mondo outdoor

Il prodotto nuovo motiva l’utilizzatore, il 68% degli intervistati è infatti motivato ad essere più attivo nello sport grazie ai prodotti sportivi appena acquistati. Di questi, il 33% riesce ad utilizzare le attrezzature e a mantenersi motivato a lungo termine, il 35% nel breve termine.

 

 

Riconoscimenti e brand ingredienti hanno peso nell’acquisto

Riconoscimenti come l’ISPO Award e le etichette tecniche di brand ingredienti di aziende ben note come Gore-Tex, Vibram, ecc.., svolgono un importante criterio di acquisto. 

Il 72% degli intervistati ha dichiarato di prestare particolare attenzione ai premi e alle etichette tecniche per l’acquisto di nuovi articoli sportivi. Il secondo fattore più importante, che copre il 54% degli intervistati, basa l’acquisto sulla raccomandazione da parte di amici e conoscenti. Il 33% si ispira a test e riviste. 

Gli intervistati classificano i prodotti grazie ai premi o particolari menzioni, come ad esempio l’ISPO Award, premio che lascia intuire qualità e funzionalità maggiori rispetto ad altri prodotti.

 

I consumatori del mondo outdoor guardano agli acquisti a lungo termine

Altri fattori nella decisione di acquisto sono la durabilità e le possibilità di riparazione dei prodotti.

La durata di un prodotto sportivo è percepita come una caratteristica di qualità ed è un criterio di acquisto importante per i tre quarti degli intervistati. Il 38% presta inoltre attenzione alla possibilità di avere parti di ricambio o di poter riparare l’oggetto per limitare i segni di usura, il 29% fa attenzione all’utilizzo di materiali naturali.

Queste cifre sono il risultato di una forte presenza di tematiche sulla sostenibilità attive in questo settore. 

Questi dati fanno pensare che i consumatori del mondo outdoor hanno in mente di utilizzare i prodotti per più di una stagione. Una volta selezionato un prodotto e marchio, ne rimangono fedeli.


Potrebbero interessarti anche

Potrebbero interessarti questi prodotti

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!