outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
Skimofestival
OUTDOORTEST

TORNA AL MAGAZINE

Fjällräven a prova di meteo

Novità giacche Fjällräven, impermeabili e PFC-free

Scritto il
da Luca Tessore

Uscire all’aperto in primavera significa dover fare i conti con un meteo instabile e sempre imprevedibile: sole, vento, acquazzoni o improvvise grandinate, in primavera può succedere davvero di tutto! Piumini e cappotti cedono così il posto a capi spalla più leggeri e alla fidatissima giacca antipioggia, compagna immancabile di ogni uscita outdoor. Da sempre impegnata nel trasmettere alle persone la passione per la vita all’aria aperta, Fjällräven sviluppa capi di abbigliamento e attrezzatura fatti per permettere a chiunque di sentirsi a casa nella natura. I nuovi arrivi di questa stagione non fanno eccezione e danno il benvenuto alla primavera in sicurezza e comodità, assecondando i suoi continui sbalzi d’umore.

Daniel_Blom_EverydayOutdoor_Madeira
Everyday Outdoor in Madeira_Daniel Blom

HC Hydratic Trail Jacket W/M

Giacca shell a 2,5 strati impermeabile e traspirante in tessuto Hydratic shell con elasticità meccanica: HC Hydratic Trail Jacket W/M è una giacca antipioggia semplice e pratica per l’uso quotidiano e che assicura buone prestazioni anche sui sentieri. Realizzata in poliestere riciclato con membrana in PU e impregnazione DWR priva di PFC, ha un cappuccio regolabile, aperture di ventilazione laterali con cerniera e una cerniera frontale a due vie con doppia pattina. Vestibilità comoda: perfetta per vestirsi a strati, con tasche per le mani con cerniera, cordino di regolazione sull’orlo, dettagli riflettenti sui polsini e motivo stampato all’ interno.

Daniel Blom_Hydratic Uomo donna
Hydratic Trail Jacket W/M_Fjällräven_Daniel Blom

Vardag Hydratic Anorak W/M

Anorak in tessuto Hydratic impermeabile e traspirante a 2,5 strati con elasticità meccanica. Vardag Hydratic Anorak W/M è adatta a escursioni, viaggi e spostamenti tutto l’anno. Realizzata in poliestere riciclato con membrana in PU e trattamento impregnante DWR senza PFC. Vestibilità comoda per vestirsi facilmente a strati e cerniere laterali per indossarla e toglierla senza difficoltà. La cerniera laterale funge anche da apertura di ventilazione e c’è un bottone sull’orlo che tiene insieme le sezioni anteriore e posteriore. L’Anorak è richiudibile nella sua tasca in rete con cerniera e apertura dall’alto, ha tasche per le mani con cerniera, un cappuccio regolabile e i polsini regolabili grazie agli strappi in velcro.

Vardag Hydratic Anorak donna trekking costiera pioggia
Vardag Hydratic Anorak_Daniel Blom

Keb Eco-Shell Jacket W/M

Realizzata per gli appassionati di outdoor che amano affrontare gli elementi atmosferici, Keb Eco-Shell Jacket W/M è una giacca hardshell a tre strati, leggera e flessibile, in poliestere riciclato con trattamento impregnante DWR privo di PFC. Ha tutte le caratteristiche di cui hai bisogno: un cappuccio ben aderente, tasche sul petto facilmente accessibili e aperture di ventilazione, ma niente di superfluo che appesantisca inutilmente. Perfetta per il trekking e lo scialpinismo in condizioni di bagnato, tutto l’anno.

Keb Eco shell jacket
Keb eco shell jacket M_Daniel Blom

I tessuti impermeabili di Fjällräven

ECO-SHELL – Il tessuto shell fiore all’occhiello di Fjällräven. Lanciato per la prima nel 2015, impiega un mix di poliestere riciclato e vergine insieme ad un innovativo trattamento impregnante totalmente privo di PFC.
HYDRATIC – La risposta di Fjällräven per i capi impermeabili e PFC-free che non utilizzano Eco-Shell. Non si tratta di un materiale specifico, bensì della funzionalità di impermeabilità ottenuta con tessuti diversi, a seconda della struttura e dello scopo dell’indumento. È disponibile in tre diverse versioni, ognuna delle quali offre un’ottima protezione dalla pioggia per la routine quotidiana e le attività outdoor di media intensità.

PFC-free dal 2015

Dieci anni fa i PFC (perfluorocarburi) vennero rinvenuti nei pinguini dell’Antartico e negli orsi polari dell’Artico. Anche se i loro effetti a lungo termine erano ancora sconosciuti, si iniziò a ipotizzare che questi composti chimici potessero essere dannosi per il sistema immunitario e ormonale dell’uomo. La reazione di Fjällräven fu immediata: l’azienda decise di bandire per sempre l’utilizzo di PFC per tutti i suoi prodotti.
Questa decisione coincise al contempo con quella di integrare a catalogo nuovi capi impermeabili e traspiranti. Fjällräven si pose così un’importante sfida: realizzare un tessuto funzionale, traspirante e impermeabile, senza però dover ricorrere alla migliore sostanza impregnante resistente all’acqua (ma al contempo tossica) disponibile all’epoca: i PFC.

Hydratic Trail Jacket w
Capi impermeabili e PFC-free che non utilizzano Eco-ShellHydratic trail jacket W_Daniel Blom

In continuo sviluppo

In Fjällräven lo sviluppo non si ferma mai. Perché anche ciò che va bene può sempre essere migliorato. Ecco perché, dopo aver lanciato nel 2015 il suo pluripremiato tessuto Eco-Shell e aver detto definitivamente addio all’utilizzo di tessuti impermeabili con trattamento DWR (Durable Water Repellent) con PFC, invece di cullarsi sugli allori, Fjällräven ha continuato a cercare di migliorare i suoi prodotti fin nei minimi dettagli.

100% PFC-free (grazie a una cerniera)

Fino a poco tempo fa, le cerniere DWR senza PFC semplicemente non esistevano sul mercato, motivo per cui Fjällräven ha dovuto scendere a compromessi quando, nel 2015, ha introdotto la sua pluripremiata Keb Eco-Shell Jacket. Questa giacca, infatti, già presentava impregnazione DWR (Durable Water Repellent) senza PFC, ma a causa della cerniera, non era classificata 100% DWR senza PFC. Con la recente produzione delle cerniere DWR prive di PFC, tutte le giacce e i pantaloni della linea Keb Eco-Shell di Fjällräven saranno ora prodotti al 100% senza PFC.

AZIENDE

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati - via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) - P.IVA 05019050961 - info@altracom.eu - Outdoortest.it è una testata giornalistica registrata con Aut.Trib.di Milano n. 127/2020. Direttore Responsabile: Alfredo Tradati

Made by

Pin It on Pinterest