outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

In Paganella la vacanza è sostenibilie

Esperienze autentiche per scoprire l'ambiente e i cibi locali

Paganella rappresenta un esempio virtuoso di territorio votato al rispetto per la natura e capace di convogliare un turismo più sostenibile. Un territorio generoso, in grado di offrire molti spunti a chi cerca attività rispettose dell’ambiente e un modo diverso di vivere la vacanza. Anche attraverso riti e gesti quotidiani che seguono i dettami dell’economia circolare e il corso naturale delle stagioni.

Così, dagli intenti ai fatti, la sostenibilità del turismo in Paganella è perseguita anche attraverso la rivoluzione della mobilità elettrica con colonnine di ricarica per le auto elettriche presso l’Andalo Life Park e i punti di ricarica per e-bike presenti su tutto l’Altopiano, compresi i rifugi in quota. Una mobilità sostenibile perseguita incentivando spostamenti alternativi all’auto, grazie anche a navette e bici-bus che permettono di muoversi su tutto il territorio senza spostare l’auto. Un messaggio forte, quello della sostenibilità, che passa attraverso una gestione del territorio più consapevole e un’educazione al rispetto per la natura.

Ecco perchè il turismo in Paganella è sostenibile e divertente.

Chilometro 0 e sostenibilità agricola

A seguire i dettami dell’ agricoltura biodinamica e biologica ci sono le numerose aziende agricole che coltivano la terra con metodologie biologiche, senza OGM o prodotti chimici di sintesi, usando fertilizzanti naturali e acqua di sorgente. Frutta, miele, marmellate, succhi di frutta, vini, grappe, ortaggi, formaggi e yogurt di malga: questi sono i prodotti che raccontano la storia di un amore, quello per la terra e per chi la abita.

Tutti prodotti tipici trentini bio che si trovano nei rifugi alpini in Paganella, nei ristoranti e nei negozi di Andalo, Molveno, Fai della Paganella, Cavedago e Spormaggiore. Come anche nel mercato di prodotti locali che si svolge ogni martedì di luglio e agosto a Fai della Paganella, presidio di prodotti a Km zero provenienti dal territorio e punto di contatto diretto con i produttori locali, come anche il Mercatino dell’artigianato a Molveno con 4 date tra luglio e agosto.

Taglieri con salumi e formaggi_ph.Tonina .JPG
Taglieri con salumi e formaggi ph. Tonina

Fattorie didattiche: quando imparare è un piacere

La natura non si insegna, si vive. Da questo teorema montessoriano deve partire l’educazione ambientale dei nostri bimbi, la speranza per il futuro. Ecco perché la vacanza in Paganella è l’occasione giusta per vivere esperienze educative a contatto con la natura e con gli animali: dalla mungitura delle mucche alla preparazione dei prodotti lattiero- caseari, esperienze utili a conoscere da vicino gli animali delle malghe, scoprire di più su di loro, cosa mangiano e come vivono.

Sono tante le fattorie didattiche dell’altopiano della Paganella dove è possibile vivere un’entusiasmante esperienza agro alpina raggiungibile tramite facili passeggiate o con gli impianti di risalita, aperte e visitabili da giugno a settembre. Tra queste la Malga Tovre a 1460mt sull’Altopiano di Pradel, sopra Molveno dove provare anche il trekking con gli asini, oppure la Malga Fai, in Paganella a quota 1.600mt o la Malga Val dei Brenzi (1194mt) alle pendici del Monte Fausior in Val dei Brenzi nel comune di Spormaggiore.

Sul lago di Molveno: bellezza, sport ed eventi

Sono tante le attività green praticabili sul “Lago più bello d’Italia” (riconoscimento di Legambiente e Touring Club per il quinto anno consecutivo). Trekking, mountain Bike, nordic walking, climbing, vie ferrate, corsi di tennis, parapendio, pesca, passeggiate ed escursioni in quota. Ma Molveno è sopratutto un paradiso per gli amanti dell’acqua e degli sport nautici, nuoto compreso. Nella stagione più calda, infatti, tuffarsi nelle sue acque per qualche bracciata corroborante tra un bagno di sole e l’altro è un’esperienza consigliatissima. E ancora attraversare le sue candide acque, scoprire le sue insenature, dall’alba al tramonto. Sup, la canoa, la barca a remi o a pedali e i pedalò elettrici, non manca nulla a Molveno, compresi gli eventi gastronomici, sportivi e folcloristici da non perdere.

Rifugi eco-sostenibili

I rifugi sono i custodi della montagna, le prime strutture ad essere chiamate ad impattare il meno possibile sul delicato ecosistema montano. Anche le numerose baite e rifugi diffusi sul territorio della Paganella seguono i dettami della gestione ecologica e sostenibile. Come il Rifugio La Roda in cima alla Paganella, che si è rinnovato con una ristrutturazione realizzata con i criteri della bioedilizia, usando legno vecchio, sperimentando l’innovativo sistema della geotermia per il riscaldamento e operando una attentissima differenziazione dei rifiuti. Così anche il Meriz a Fai della Paganella, situato a 1.447 mt, ricavato da un antico maso e realizzato con materiali locali, dal sasso al legno, dotato di un moderno impianto di riscaldamento geotermico e, anch’esso, di una gestione dei rifiuti attenta e scrupolosa.

Desmontegada – Molveno

Anche Molveno ha la sua “Desmontegada”. Un giorno di festa con suoni di campanacci festosi e mucche agghindate a festa che attraversano le vie centrali di Molveno verso fine settembre. Sono gli animali della “Malga Tovre”, guidati dai loro giovani e vivaci gestori, che durante tutta l’estate hanno soggiornato nei pascoli in altura e che, con la fine della stagione estiva, scendono a valle.

Trekking su sentiero Selvata_Pedrotti_ph. Filippo Frizzera.JPG
Trekking su sentiero Selvata ph. Filippo Frizzera

 

Orme Festival del Camminare – Fai della Paganella

Chi ama la montagna lo sa: non c’è niente di più bello di una camminata, di un trekking tra i sentieri che profumano di resina, che si snodano nel bosco, quasi a volerne rubare il respiro. Orme Festival, dal 13 al 15 settembre 2019, è l’evento per chi ama camminare, ma senza fretta, percependo l’anima della montagna e il suo raccontarsi nei secoli. Con Orme si cammina alla ricerca delle note musicali, delle stelle, degli animali, delle tradizioni e delle favole: sono queste infatti le tracce che Orme Festival ci invita a seguire, nel cuore della natura del Trentino, per riscoprire il piacere del camminare.

Paganella del Gusto – Andalo

Attraverso i piaceri della tavola i ristoratori e gli artigiani agroalimentari del territorio dell’Altopiano della Paganella diventano ambasciatori di un patrimonio di biodiversità e delle piccole produzioni locali, valorizzando memoria, tradizione e saggezza. Una festa del gusto in cui i menù saranno caratterizzati dai prodotti di eccellenza dei produttori locali.

Molveno e Fai della Paganella i “Comuni più fioriti d’Italia”

Molveno e Fai della Paganella sono tra i comuni turistici fioriti più belli d’Italia. Infatti, le due località dell’altopiano sono state proclamate vincitrici nell’ambito del concorso nazionale “Comuni fioriti 2018”, organizzato dall’Asproflor (Associazione produttori florovivaisti d’Italia) e al quale hanno partecipato più di 180 amministrazioni. A testimonianza dell’impegno di tutta la comunità dell’altopiano della Paganella nella cura del paesaggio e del proprio ambiente naturale. E in qualità di vincitori, i comuni di Molveno e Fai, sono stati invitati a partecipare all’evento internazionale “Entente Florale Europe” organizzato dall’associazione no-profit AEFP ( European Association for Flowers and Landscape) il 22 e 23 luglio a Bruxelles. Una competizione per promuovere un ambiente più verde e piacevole nelle città e nei villaggi europei e stabilire contatti internazionali tra i partecipanti.

Per maggiori informazioni visita: Visitdolomitipaganella.it

 

LUOGO

Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!