outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Dolomiti Paganella: la proposta di vacanza sostenibile

Un messaggio forte, quello della sostenibilità, che passa attraverso una gestione del territorio più consapevole e un'educazione al rispetto per la natura.

La responsabilità ambientale è da sempre nel DNA delle popolazioni che abitano e vivono la montagna e il territorio della Paganella non fa eccezione. Una necessità che nasce da una scelta consapevole e responsabile: trasferire a figli e nipoti un territorio intonso, che sia un esempio per tutti. E il turismo non è esentato da questa responsabilità.

Da tempo Dolomiti Paganella, infatti, è in prima linea nel trasferire la sua vocazione ambientale anche alle persone che scelgono il suo territorio per svago e vacanza, offrendo spunti green a tutta la famiglia attraverso attività e iniziative rispettose dell’ambiente, ma non solo. Dall’uso di materiali di riciclo agli eventi “plastic free”. Dai piccoli gesti quotidiani che vogliono lasciare un messaggio ai riti che seguono il corso naturale delle stagioni e i dettami dell’economia circolare. A partire dall’agricoltura, con le numerose aziende agricole del comprensorio, che coltivano la terra con metodologie biologiche e biodinamiche, senza OGM o prodotti chimici di sintesi, usando solo fertilizzanti naturali e acqua di sorgente. Chiudendo il cerchio della sostenibilità attraverso una gestione avanzata del riciclo che include iniziative di sensibilizzazione, soprattutto per i più piccoli.

Ecco di seguito una serie di iniziative per vivere al meglio la natura nel comprensorio Dolomiti Paganella:

Parco Naturale Adamello Brenta

È l’area protetta più grande del Trentino di cui gran parte dell’altopiano Paganella fa parte. Un territorio montuoso di 620,50 kmq, dove la natura è custode di una bellezza unica, composta da fitti boschi, impetuosi torrenti e meravigliose cascate. Inoltrarsi nel Parco è sentirsi un tutt’uno con la natura incontaminata, dove respirare aria pulitissima e ammirare luoghi dove vivono svariate specie di piante e animali selvatici, tra cui l’orso bruno, antico abitante di questi luoghi. Nel 2008 l’ Adamello Brenta Geopark è entrato a far parte della Rete Europea e Mondiale dei Geoparchi sotto l’egida dell’UNESCO. Pronti a inoltrarvi nella sua bellezza?

Forest bathing: respirare benessere “naturalmente”

Godere del potere della natura respirando libertà e benessere in un mondo incantato, dove il silenzio abbraccia e protegge. È quello che può accadere durante una session di forest bathing, la pratica – importata dal Giappone – che consiste nell‘immergersi nella foresta e trarne beneficio semplicemente respirando e passeggiando tra gli alberi. In Paganella lo si può fare nel «Parco del respiro», tra le faggete di Fai della Paganella, che si affacciano sulla valle dell’Adige. La faggeta, detta anche «madre delle foreste», ricca di sottobosco (dai ciclamini ai funghi) è la più indicata per il forest bathing perché contiene una concentrazione molto elevata di monoterpeni e fitoncidi, sostanze aromatiche ed oli essenziali rilasciati dalle foglie e dal legno dei faggi dalle proprietà antiossidanti e immunitarie. Ecco perché camminando in questo bosco per almeno due ore, respirando profondamente i suoi aromi, si raggiunge una piacevole sensazione di pace e tranquillità.

Mobilità sostenibile, si grazie!

Dagli intenti ai fatti, la sostenibilità in Paganella passa dalla rivoluzione della mobilità elettrica, con  cinque colonnine di ricarica per le auto elettriche presso l’Andalo Life (Tesla Destination Charger e due Porsche Destination Chargers) e vari hotel selezionati. E come “dream bike destination” qual è Paganella non potevano mancare i numerosi punti di ricarica per l’e-bike e le e-mtb per percorrere i trail in Paganella presenti su tutto l’Altopiano, compresi i rifugi in quota, hotel  e sul lago di Molveno. Sono infatti ben 13 (Bosch, Yamaha e Shimano) il numero di colonnine disponibili all’esterno dei rifugi e delle malghe di tutta la bike area. Una mobilità sostenibile perseguita incentivando spostamenti alternativi che permettono di muoversi su tutto il territorio gratuitamente, utilizzando la Dolomiti Paganella card reperibile in tutte le strutture convenzionate. Infine quest’anno, ancor di più, Dolomiti Paganella promuoverà la mobilità sostenibile per eccellenza: quella pedonale! Attraverso un sistema di informazioni, bacheche e tabelle, i turisti sapranno infatti in quanto tempo sarà possibile raggiungere a piedi, camminando, le principali attrazioni e punti di interesse all’interno di ogni singolo paese.

Rifugi Eco Sostenibili

I rifugi sono i custodi della montagna, le prime strutture ad essere chiamate ad impattare il meno possibile sul delicato ecosistema montano. Anche le numerose baite e i rifugi diffusi sul territorio della Paganella seguono le regole della gestione ecologica e sostenibile. Esempio perfetto è il Rifugio La Roda, in cima alla Paganella, che si è rinnovato con una ristrutturazione realizzata con i criteri della bioedilizia, usando legno vecchio, sperimentando l’innovativo sistema della geotermia per il riscaldamento e operando una attentissima differenziazione dei rifiuti. Così anche il Meriz a Fai, situato a 1.447 mt, ricavato da un antico maso e realizzato con materiali locali, dal sasso al legno, dotato di un moderno impianto di riscaldamento geotermico e, anch’esso, di una gestione dei rifiuti attenta e scrupolosa. 

Orme Festival del Cammino

 Chi ama la natura lo sa: non c’è niente di più bello di una camminata tra i sentieri che profumano di resina, che si snodano nella pancia del bosco, quasi a volerne rubare il respiro. Orme Festival, dal 11 al 13 settembre 2020, è l’evento per chi ama fare trekking, ma senza fretta, percependo l’anima della montagna e il suo raccontarsi nei secoli. Con Orme si passeggia alla ricerca delle note musicali, delle stelle, degli animali, delle tradizioni e delle favole: sono queste infatti le tracce che Orme Festival ci invita a seguire, nel cuore della natura del Trentino, per riscoprire il piacere del camminare.


Potrebbero interessarti anche

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Made by

Pin It on Pinterest