outdoortest.it GUIDA ALL'ACQUISTO DEI TUOI ATTREZZI SPORTIVI
OUTDOORTEST

Snowboard e sci: come si fa manutenzione?

Le fasi della manutenzione per preparare l'attrezzatura al ritorno sulla neve

La manutenzione di sci e snowboard – abbiamo visto – è un’operazione fondamentale per garantirne il corretto funzionamento di stagione in stagione. Come per l’automobile, facciamo la revisione per assicurarci standard qualitativi di sicurezza. Ma quali operazioni subisce la nostra attrezzatura una volta entrata nello ski service? Come si fa la manutenzione? Lo abbiamo chiesto a Stefano Zamboni, titolare di “Technics – sport & ski service”, il laboratorio di Villa Carcina (Brescia) referenziato nel 2015 e nel 2016 dall’azienda Wintersteiger, relativamente ai macchinari di ultimissima generazione per la preparazione degli sci destinati alle competizioni.

 

“Una volta arrivato allo ski service per l’inizio della stagione, lo sci o lo snowboard subiscono diverse lavorazioni. Il primo step riguarda la soletta: innanzitutto vengono eseguite le necessarie stuccature in polietilene per eliminare i solchi ed i graffi che alterano la sciabilità.

Una volta eseguite le riparazioni e le stuccature, la soletta è pronta per essere rettificata. L’operazione di rettifica, per lo più stagionale, è una delle fasi più importanti nella lavorazione dello sci e consiste nel portare la soletta ad una corretta condizione di planarità, al fine di rendere lo sci più sicuro. A questo punto la soletta risulta essere omogenea, liscia e regolare pronta per essere “improntata”. In gergo tecnico si chiama così l’operazione che consente di creare in un solo passaggio dei piccoli solchi su tutta la superficie della soletta. La struttura geometrica così ricreata, un po’ come la scolpitura degli pneumatici delle nostre automobili, garantisce un miglior controllo con conseguente miglioramento delle prestazioni generali.

Successivamente vengono lavorate le lamine sulle superfici laterali ed inferiori (cosiddetto “tuning”) con gli angoli più idonei a seconda delle caratteristiche dello sciatore. Infine lo sci viene sciolinato e lucidato.

Questo a grandi linee il processo manutentivo dell’attrezzatura da amatori, ma possiamo dire che anche quella degli atleti professionisti segue le stesse fasi. Gli sci da gara però vengono trattati di solito con accorgimenti particolari: in sostanza si è ancora più scrupolosi, perché ogni dettaglio ha la sua rilevanza ai fini del risultato”.

 

 


Potrebbero interessarti anche

Potrebbero interessarti questi prodotti

Altracom s.a.s. di Alfredo Tradati – via Buonarroti 77 I-20063 Cernusco s/N (MI) – P.IVA 05019050961 – info@altracom.eu

Made by

Pin It on Pinterest

Ti piace?

Condividilo con i tuoi amici!